Inter-Palermo 2-1: il commento al primo tempo

Inter-Palermo 2-1: il commento al primo tempo

Il commento ai primi 45 minuti del match di San Siro tra i rosanero e la squadra di Mancini.

3 commenti

Il gol di Vazquez allo scadere tiene ancora in partita un Palermo assente per buona parte della gara. Male un po’ in tutti i reparti, i rosanero hanno il merito di essere rimasti con la testa sintonizzati sul match fino all’ultimo secondo.

Poche sorprese nelle formazioni schierate dai due tecnici. I rosanero hanno rinunciato a Morganella per Pezzella, mentre Mancini ha lasciato fuori Melo per Kondogbia, reduce dalla discreta prova offerta in Coppa Italia e ha dovuto fare a meno di Handanovic.

Le velleità del Palermo sono durate solo 11 minuti. Il tempo necessario all’Inter per trovare la prima conclusione pulita verso la porta di Sorrentino. E’ stato bravo Ljajic a guadagnarsi la posizione al limite dell’area e insaccare in diagonale, anche se Maresca e Andelkovic, oltre allo stesso Sorrentino, potevano fare certamente di più. La reazione dei rosanero praticamente non c’è stata, tanto che al 26′ l’Inter ha trovato il raddoppio con Icardi, efficace ad anticipare la flebile marcatura palermitana e insaccare al volo il cross di Palacio.

Nei primi 45 minuti il Palermo non ha praticamente mai impensierito Carrizo, se non al 36′ con una bella combinazione Hiljemark-Vazquez che ha portato l’argentino al tiro dal limite. Per il resto tanta Inter e pochissimo Palermo. I nerazzurri sono andati a più riprese vicini al 3-0 e solo l’imprecisione di Ljajic prima e la bravura di Sorrentino poi hanno impedito alla squadra milanese di chiudere definitivamente la pratica. Solo a tempo praticamente scaduto è arrivato il lampo che ha riportato in gara i rosanero con Vazquez.

Questo Palermo non è attento in difesa, lascia troppo spazio tra la retroguardia e il centrocampo e non ha sostanzialmente gioco offensivo. Se alla vigilia serviva un’impresa, dopo i primi 45 minuti la sensazione è che ai rosanero servirà quasi un miracolo. La speranza è che il gol segnato all’ultimo istante cambi la psicologia della gara.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Allenatore - 11 mesi fa

    Ma se Iachini è un difensivista ,non ha il coraggio, non vede che tutte le partite con una punta (vasquez non è punta ) non si arriva mai ad impensierire gli avversari, co vuole la laurea x capire che occorre mettete accanto a gila un’altra punta vera e vasquez dietro, in tutte le partite di Iachini dove è stato il bel gioco ? Ma veramente si è orbi ,già si sa che a san siro si perde na almeno cambiaa .sono scoglionato è una vergogna

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Benedetto Tazza - 11 mesi fa

    A cosa serve commentare….una partita di calcio come questa e come commentare una corsa tra un cavallo è un mulo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Giuseppe La Vara - 11 mesi fa

    Partita difficile per il Palermo, come nelle previsioni. Il gol di Vazquez da’ speranza anche se l’atteggiamento difensivo è osceno. I peggiori la coppia difensiva, sempre in ritardo e l’inqualificabile Chochev, sempre più misterioso il motivo della sua presenza in Serie A. Gilardino e Maresca sotto tono e , a mio parere, Hilemark e Vazquez i migliori. Bene anche Pezzella. Speriamo sempre nel miracolo perché l’ Inter è forte ma Santa Rosalia può fare di più

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy