Gravina sul razzismo: “Le norme ci sono, bisogna iniziare ad individuare i responsabili e sanzionarli”

Gravina sul razzismo: “Le norme ci sono, bisogna iniziare ad individuare i responsabili e sanzionarli”

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, punta il dito contro i razzisti: “Se ci sono i presupposti si può anche optare per una denuncia penale”

“Razzismo? Bisogna individuare i responsabili e applicare le giuste sanzioni”.

A parlare è Gabriele Gravina, intervenuto a margine della conferenza stampa di annuncio del ‘Premio Bearzot 2019’ in Federcalcio. Il presidente della FIGC, è tornato a parlare dei cori razzisti uditi a Cagliari ai danni del centrocampista della Juventus, Blaise Matuidi, e soprattutto del giovanissimo attaccante bianconeroMoise Kean, nel corso della sfida contro gli uomini di Rolando Maran, andata in scena martedì sera alla Sardegna Arena e valida per la trentesima giornata del campionato di Serie A.

“La mia posizione non è cambiata: ci sono delle norme che prevedono in modo chiaro le procedure da seguire. Forse bisogna anche cominciare, dato che stiamo parlando di qualche caso isolato nello stadio, a individuare i responsabili e ad applicare le sanzioni che possono arrivare fino all’esclusione dagli stadi e alle denunce penali dove ci siano i presupposti”.

“Le parole di Giulini? Io rispetto la posizione degli altri, ognuno può dire quello che ritiene opportuno – ha continuato -. La Figc deve portare avanti i progetti, le norme e l’applicazione delle sanzioni, poi ognuno risponderà per quello che ritiene – ha concluso Gravina –“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy