Crotone, Vrenna: “Retrocedere sarebbe un’ingiustizia, la squadra ha dimostrato di poter stare in A”

Crotone, Vrenna: “Retrocedere sarebbe un’ingiustizia, la squadra ha dimostrato di poter stare in A”

Le parole del presidente del club calabrese a due giornate dal termine della stagione.

Commenta per primo!

La salvezza del Crotone passa per lo Juventus Stadium dove gli uomini guidati da Davide Nicola potrebbero dire addio alle speranze di mantenere la categoria nonostante un girone di ritorno ad alto livello.

Il presidente del club calabrese, Gianni Vrenna, ai microfoni di Radio24 ha analizzato il momento vissuto dai suoi e le residue possibilità di non retrocedere. “Non abbiamo rimpianti, la squadra ha dimostrato di poter stare in Serie A, retrocedere sarebbe un’ ingiustizia. Il Crotone ha riaperto un campionato che sembrava già deciso da tempo, siamo orgogliosi per questo. Nicola non è mai stato in discussione perché il Crotone è sempre stata una squadra viva, che non ha mai sfigurato. Speriamo vada in bicicletta da Crotone a Torino, come ha scommesso in caso di salvezza. Dopo esser andato in bicicletta a Torino speriamo che Nicola torni a Crotone, pago io l’aereo. Empoli o Genoa? Dobbiamo fare la corsa su noi stessi, questo campionato ha mostrato che non c’è nulla di scontato. Siamo stati sfortunati per questo calendario, ma andremo a Torino a fare la nostra partita: squadra e ambiente ci credono. Dobbiamo fare risultato contro la Juventus e vincere assolutamente con la Lazio, poi tireremo le somme”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy