Chievo Verona, Campedelli: “Farei follie per Dybala. Sorrentino e Corini nella mia top 11, Iachini il tecnico perfetto. Vi racconto il mio Chievo”

Chievo Verona, Campedelli: “Farei follie per Dybala. Sorrentino e Corini nella mia top 11, Iachini il tecnico perfetto. Vi racconto il mio Chievo”

Il presidente dei clivensi mercoledì contro la Roma raggiungerà la partita numero 500 in serie A.

Commenta per primo!

Quattrocentonovantanove partite nel massimo campionato. Mercoledì contro la Roma sarà record per, Luca Campedelli, alla guida della presidenza del Chievo Verona dal 1992. Tra rimpianti, ricordi indelebili e confessioni, il numero uno della squadra veneta si racconta ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’: “Ricordo come se fosse ieri il debutto in serie A contro la Fiorentina. Un caldo infernale, vincemmo per due reti a zero e in quei novanta minuti arrivai a terminare due pacchetti di sigarette. La serie A mi sembrava ancora un sognoha ricordato il presidente del Chievo, Luca Campedelli -. La mia squadra ideale? In porta Sorrentino, Moro, D’Anna, Yepes, Mantovani, Luciano, Perrotta, Corini, Franceschini, Amauri e Pellissier. Il mio rimpianto? Nel 2002 potevo comprare Drogba con 3 miliardi di lire, poi la Lazio si tirò indietro per Luciano e Manfredini e saltò tutto – ha dichiarato il numero uno dei clivensi -. Per chi farei follie? Per Pogba e Dybala, unici fuoriclasse in A. – Infine il presidente gialloblu ha ricordato i suoi migliori allenatori alla guida del Chievo -. Escludendo Delneri e Malesani direi Beppe Iachini. Lui – conclude – ci ha riportati in serie A e ho sempre avuto un rapporto franco e diretto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy