Chievo-Sassuolo, Ventura: “La squadra è in crescita, sono contento. Risultato? Costretto a guardare oltre…”

Chievo-Sassuolo, Ventura: “La squadra è in crescita, sono contento. Risultato? Costretto a guardare oltre…”

Le parole del tecnico del Chievo Verona, Gian Piero Ventura, a margine del ko rimediato contro la compagine neroverde

Termina con il risultato di 2-0 il match, valido per l’undicesima giornata di Serie A, tra il Chievo Verona e la compagine di Roberto De Zerbi.

Un Sassuolo non irresistibile batte in trasferta la formazione gialloblu che, dopo ben 10 giornate, rimane inchiodata all’ultimo posto in classifica. Sette sconfitte in 10 gare, questi i preoccupanti numeri della formazione veneta, il cui periodo di crisi sembra non avere fine. Argomento su cui, il tecnico Gian Piero Ventura, si è soffermato a parlare al termine della gara andata in scena questo pomeriggio allo stadio Bentegodi.

“E’ arrivata un’altra sconfitta ma sono comunque contento – ha confessato l’ex Torino – Capisco che possa passare anche per demente ma devo guardare necessariamente oltre al risultato. E allora dico che sono soddisfatto della prestazione. Non abbiamo mai sofferto e la rete del Sassuolo nella prima frazione è stata casuale. Almeno per 70′ minuti la squadra ha giocato alla pari con un Sassuolo che nel corso dell’estate ha fatto investimenti importanti. E nella ripresa abbiamo comunque abbiamo alzato l’intensità e l’aggressività anche se abbiamo creato pochi pericoli”.

” Io devo lavorare per creare i presupposti giusti per poter vincere le partite – ha ammesso l’ex ct della Nazionale italiana in conferenza stampa –  E devo soprattutto farlo con questo gruppo di ragazzi del ’97, ’98 qualcuno anche del 2000. Se centreremo l’obiettivo sarà fondamentale anche per il futuro del Chievo. Contro il Sassuolo questi presupposti si sono intravisti e sono dell’idea che la squadra abbia fornito un’altra prestazione in crescita. Se per arrivare a questo dovremo passare per altre sconfitte, pazienza. Ma la strada l’abbiamo tracciata e dobbiamo continuare a percorrerla”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy