Chelsea, Sarri si sbilancia: “Higuain? Vorrei che restasse, ma la situazione con la Juventus non è chiara”

Chelsea, Sarri si sbilancia: “Higuain? Vorrei che restasse, ma la situazione con la Juventus non è chiara”

Le dichiarazioni del tecnico dei blues, Maurizio Sarri, relative al futuro di Gonzalo Higuain

Maurizio Sarri torna a parlare del Pipita.

Si moltiplicano i malumori in casa Chelsea dove, la gestione Sarri, sta subendo un’involuzione progressiva causata principalmente dal momento poco positivo vissuto dalla squadra: ormai scivolata al quinto posto in classifica a quota 63 punti, dopo un avvio di stagione strepitoso. Situazione peggiorata con l’arrivo di Gonzalo Higuain, giocatore fortemente voluto dal tecnico ex Napoli, ancora non ambientatosi del tutto in Premier League.

A parlare del momenti vissuto dal Pipita nella consueta conferenza stampa pre-gara, c’ha pensato proprio l’allenatore ex Empoli, chiarendo alcuni aspetti relativi al futuro dell’argentino.

“La situazione non è chiara. Se voglio tenerlo? Certo, ma dipende dal club, dipende dalla Juventus… Non è una situazione chiara al momento”, le parole di Sarri. Deve migliorare fisicamente e mentalmente, ci sarà utile nel finale di stagione – ha proseguito -. Non è facile giocare in Premier nei primi mesi, è stato un problema anche per Luis Suarez nella prima stagione al Liverpool, mentre nella seconda ha fatto 24 gol. Non è facile per un attaccante giocare subito”.

 “Penso – ha continuato l’allenatore –  che Gonzalo abbia bisogno di tempo per migliorare la sua condizione e adattarsi alla Premier, ma ritengo che ne sia capace. Intanto siamo fortunati ad avere Giroud, che è un ottimo stato mentale e fisico. Giochiamo ogni tre giorni, ci servono entrambi”, ha aggiunto Sarri sul tema Higuain.

Chiosa finale sul tema relativo al razzismo e in particolare su quanto accaduto durante il match Cagliari-Juventus: “Sono rimasto sorpreso da quanto è accaduto a Cagliari, solitamente c’è una bella atmosfera. Bonucci ha commesso un errore, ma sono sicuro volesse dire altro perché sono sicuro che Leonardo non sia razzista. Ha solo commesso un errore, possiamo solo essere esempio per le persone ma è difficile risolvere il problema”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy