Cassano, i guai non finiscono mai: resistenza a pubblico ufficiale, aperta indagine a Genova

Cassano, i guai non finiscono mai: resistenza a pubblico ufficiale, aperta indagine a Genova

Nuova cassanata risalente ad un anno fa, il talento di Bari Vecchia aveva insultato un vigile dopo un controllo

Non c’è pace per Antonio Cassano che, nonostante abbia ormai appeso al chiodo le cassanate in campo insieme agli scarpini, non smette di far parlare di sé anche fuori il rettangolo verde.

Dopo essere stato al centro dell’attenzione mediatica la scorsa estate per i continui tira e molla e ripensamenti vari sulla decisione di abbandonare definitivamente l’attività agonistica, il talento di Bari Vecchia è balzato alla cronaca genovese per un comportamento sopra le righe. Fermato infatti da una pattuglia della Polizia lo scorso anno, l’ex Sampdoria e Parma aveva manifestato tutto il suo disappunto per lo stop a causa dell’elevata velocità scagliandosi contro un pubblico ufficiale. Strappato dalle mani del vigile il libretto per verbalizzare la multa, Cassano avrebbe anche insultato l’ufficiale portando così lo stesso a denunciare l’accaduto. Aperta l’indagine nel capoluogo ligure, secondo quanto riportato da Sportmediaset.it il  procuratore aggiunto Francesco Pinto nei prossimi giorni invierà il decreto di citazione a giudizio, ma Pietro Boglioo, avvocato e legale difensore di Cassano ha già fatto opposizione contro la multa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy