Carpi, Castori mantiene la promessa: “Rigore su Mancosu? Ho dato la mia parola”. Lasagna: “Salvezza un’impresa”

Carpi, Castori mantiene la promessa: “Rigore su Mancosu? Ho dato la mia parola”. Lasagna: “Salvezza un’impresa”

I commenti post-gara degli emiliani.

1 Commento

Frosinone, Sassuolo, Sampdoria e… Carpi. Seppure con qualche difficoltà, la Roma di Spalletti è riuscita a inanellare la quarta vittoria consecutiva in campionato. I giallorossi, in gol con Digne (56′), Dzeko (84′) e Salah (’85), hanno sbancato il Braglia di Modena battendo gli emiliani di Castori per 3-1 (i biancorossi sono andati a segno col solito Kevin Lasagna). “Abbiamo affrontato una squadra molto forte che non ha mollato mai – ha commentato lo stesso Fabrizio Castori a fine gara -. Pensavo che i giallorossi calassero nel secondo tempo e di poter portare a casa almeno il pareggio, ma non credevamo di trovarli in questa grande condizione. Per noi è una prerogativa giocare sempre a ritmo alto, ci alleniamo e lavoriamo molto anche in allenamento su questo. Oggi non siamo riusciti ad aumentare il ritmo, ma contro queste squadre se fai qualche errore lo paghi”.

Episodio (non) discusso – In settimana Ulivieri, presidente dell’Assoallenatori aveva annunciato un accordo non scritto coi tecnici: evitare di commentare le decisioni arbitrali relativamente ai propri match. Castori mantiene la promessa. “Il rigore non concesso a Mancosu? Abbiamo deciso nell’incontro con gli arbitri, allenatori e capitani di non parlare degli arbitraggi e mi attengo a questa decisione”.

Lasafna in gol contro la Roma
Lasagna in gol contro la Roma

Segna sempre lui… alle big – Lasagna sceglie gli appuntamenti più prestigiosi per trovar la via del gol. San Siro contro l’Inter, Artemio Franchi con la Fiorentina, Braglia con la Roma di Spalletti. Solo nella prima occasione, tuttavia, il gol ha permesso agli emiliani di conquistare punti. “E’ un ragazzo d’oro – ha detto di lui Castori nel post-gara -. Kevin è uno dei tre centravanti a nostra disposizione: attacca la profondità come Mbakogu e Mancosu, li ruoto perché questo tipo di calcio è molto dispendioso per loro”.

Parla il classe ’92 – Non si fa attendere la risposta agli elogi del suo mister da parte dello stesso Lasagna. “Ringrazio Castori e anche Mbakogu: Jerry è stato bravo a mettere in mezzo quel pallone per il mio gol del momentaneo pareggio. Purtroppo – ha aggiunto – non siamo riusciti a ottenere punti, ci servivano in chiave salvezza. La Roma ha giocatori molto forti tecnicamente e nel finale hanno spaccato la partita. C’è un po’ di rammarico nello spogliatoio, è normale perché a 10 minuti dalla fine eravamo in parità e si poteva portare a casa un buon punto”.

LEGGI: SERIE A, LA CLASSIFICA AGGIORNATA. CARPI A -7 DAL PALERMO

Il dubbio – “Il rigore per noi? Ci poteva stare oppure no, di sicuro non ci stava l’ammonizione contro – ha spiegato Lasagna -. Sappiamo che per centrare il nostro obiettivo servirà una grande impresa, ma noi ci alleniamo bene e siamo convinti di potercela fare a partire dalla prossima partita a Torino. Rispetto all’andata siamo più squadra, possiamo andare là e farcela, dobbiamo crederci fino alla fine e non mollare mai”.

Voila_Capture 2015-9-19_06-9-50_pm

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Daniele Fazio - 1 anno fa

    Contro la Roma non dato, contro il Palermo ovviamente si… e che caso!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy