Zeman:”Palermo vera sorpresa,Rossi no mio erede”

Zeman:”Palermo vera sorpresa,Rossi no mio erede”

Senza peli sulla lingua. In perfetto stile Zeman. Il boemo – ora tecnico del Foggia, terzo nel girone B della Lega Pro – fa le carte alla serie A. E a Napoli per la presentazione del libro Il.

Commenta per primo!

Senza peli sulla lingua. In perfetto stile Zeman. Il boemo – ora tecnico del Foggia, terzo nel girone B della Lega Pro – fa le carte alla serie A. E a Napoli per la presentazione del libro Il Mondiale della vergogna, dedicato alla vittoria dellArgentina nel 1978 (che coprì il triste fenomeno dei desaparecidos durante la dittatura militare di Videla) e parla di tutto, Palermo compreso. “Non vedo granché in giro, cè grande livellamento, quindi i pronostici sono ancora aperti. LInter? Ingiuste le critiche a Benitez, lesonero mi sembrava eccessivo. I problemi dei nerazzurri esulano dal tecnico spagnolo – le parole del boemo riportate da “Repubblica” – Il Palermo, invece, può essere la vera sorpresa, ma Delio Rossi non è il mio erede. Siamo molto diversi”. Una battuta anche sul talento dei rosanero Javier Pastore. “Molto interessante quando parte palla al piede”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy