Ze Eduardo: “Sono diventato un giocatore di m..”

Ze Eduardo: “Sono diventato un giocatore di m..”

In un’intervista senza peli sulla lingua Zé Eduardo si racconta al Secolo XIX sul suo rapporto con il calcio italiano e con le sue esperienze con le maglie di Genoa e Siena. “No, di.

Commenta per primo!

In un’intervista senza peli sulla lingua Zé Eduardo si racconta al Secolo XIX sul suo rapporto con il calcio italiano e con le sue esperienze con le maglie di Genoa e Siena. “No, di Genoa-Siena non parlo. Sono tornato in Brasile per stare un po’ con mio padre che non sta tanto bene. E anche per trovare una squadra che mi dia la possibilità di giocare. Perché quando giocavo in Brasile ero un campione, da quando sono andato al Genoa sono diventato un giocatore di merda. A dicembre avevo già un accordo con il Vasco per andare da loro. Era tutto fatto ma poi il Genoa ha voluto un milione per il prestito. La trattativa è saltata, sono tornato a Siena dove però avevano già comprato altri due attaccanti. Per tre mesi ho fatto solo preparazione atletica, niente pallone. La stagione sta finendo, ho chiesto il permesso al presidente di venire qui per stare con la mia famiglia. Certo, sono triste e deluso. Dio farà vincere chi merita di più. Al Genoa ho lasciato tanti amici, come Jankovic, Frey e Jorquera. A Siena mi sono trovato bene, anche se non volevo andarci: con Cosmi ho giocato e segnato, poi mi sono fatto male e tutto è cambiato”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy