ZAMPARINI:”Se Palermo mi ricattasse, andrei via”

ZAMPARINI:”Se Palermo mi ricattasse, andrei via”

Nel corso dellintervista rilasciata ai microfoni di Radio Kiss Kiss, il patron del Palermo, Maurizio Zamparini, si è espresso su quali possano essere le responsabilità della.

Commenta per primo!

Nel corso dellintervista rilasciata ai microfoni di Radio Kiss Kiss, il patron del Palermo, Maurizio Zamparini, si è espresso su quali possano essere le responsabilità della società nel momento in cui la tifoseria intona cori razzisti. “Per me la società non ci deve entrare nella maniera più assoluta. Non credo che al Milan abbiano fomentato quattro stupidi. Le società sono state ricattate in continuazione dal mondo ultras – ha spiegato Zamparini -. I club vorrebbero istituzioni che ponessero rimedio a questi ricatti. A Palermo se venissi ricattato una sola volta andrei via dopo un minuto. Oggi qualche presidente forse viene ancora ricattato ed è anche causa loro perchè non li mandano al diavolo. Non tutti hanno la forza di poterlo fare. Avere un colloquio con i violenti è la cosa più stupida che si possa fare. Oggi Lotito è ancora vittima di un certo colloquio che aveva instaurato Cragnotti nella Lazio e sono malattie che abbiamo coltivato nel calcio ma perché ci sono le istituzioni che lo hanno permesso”, ha concluso il patron della società di viale del Fante.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy