Zamparini vs Tifoso: il testo della conversazione Zamparini: “A Palermo dato tutto e ricevuto niente” Tifoso: “Hai oneri e onori”

Zamparini vs Tifoso: il testo della conversazione Zamparini: “A Palermo dato tutto e ricevuto niente” Tifoso: “Hai oneri e onori”

Mediagol.it vi propone il testo del faccia a faccia avvenuto questo pomeriggio allo stadio tra il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, e un tifoso rosanero che civilmente ha contestato la.

Commenta per primo!

Mediagol.it vi propone il testo del faccia a faccia avvenuto questo pomeriggio allo stadio tra il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, e un tifoso rosanero che civilmente ha contestato la gestione societaria degli ultimi anni e le scelte di mercato. Zamparini: “Quando va bene è troppo facile stare con me, quando va male è diverso”. Tifoso: “Io sono con te anche se il Palermo si classifica ultimo in campionato”. Zamparini: “Non arriviamo ultimi”. Tifoso: “Non mi interessa se arriviamo ultimi, però tu non mi devi dire che Sannino è il miglior acquisto del Palermo”. Zamparini: “Ma io ci credevo”. Tifoso: “Tu ci devi spiegare perché Viviano non è più a Palermo, ci devi spiegare loperazione Joao Pedro, che questa è la migliore Serie A, ci devi spiegare tante cose…”. Zamparini: “Io non ti devo spiegare niente”. Tifoso: “Se i signori giornalisti non te le fanno queste domande…”. Zamparini: “Io a te “per cortesia” ti rispondo, ma non ti “devo” spiegare niente. Io a Palermo ho solo dato senza ricevere niente”. Tifoso: “Io ti ho dato il mio cuore” Zamparini: “…e io ti ho dato 90 milioni di euro!” Tifoso: “Se io li avessi, te li tornerei indietro”. Zamparini: “Non ce li avrete mai…” Tifoso: “Un giorno li avrò e te li darò” Zamparini: “Io a Palermo ho dato tutto me stesso e non ho ricevuto niente. Io oggi ricevo questa critica giusta, ma è un momento negativo per la società e per altri signori del calcio come Inter, Milan, la Fiorentina dellanno scorso. Noi abbiamo intenzione, insieme a Pietro (Lo Monaco, ndr), di risorgere più forti di prima. Quando io dicevo quella cosa di Sannino è perché Perinetti ci ha presentato e lo vedevo come un valore aggiunto, però non è stato così. Oggi abbiamo un allenatore bravo, una squadra brava e a te non devo niente, ma tu devi tanto a me. Tanto! Tanto!” Tifoso: “Presidente, io devo tanto a te, ma tu hai oneri e onori”. Zamparini: “No! Io non ho oneri e non voglio onori”. Tifoso: “Non è così”. Zamparini: “Io quando mi guardo allo specchio sono contento di me stesso perché ho raggiunto me stesso. Io a te non ti devo niente”. Tifoso: “Non è così” Zamparini: “…e i tifosi del Palermo non sei tu, sono quelli che mi fermano per la strada” Tifoso: “Ma non è vero! Noi siamo tifosi del Palermo” Zamparini: “Voi siete cinque! Cinque!” Tifoso: “Io ho tenuto il tuo poster per otto anni a casa mia”. Zamparini: “Buttalo via” Tifoso: “Lho già fatto” Zamparini: “Buttalo via, non ne voglio poster. Non metterlo più”. Tifoso: “Lho già fatto presidente, perché tu hai cambiato atteggiamento e modo di porti”. Zamparini: “Tu non mi meriti”. Tifoso: “No, è la città di Palermo che non merita la Serie A. E diverso… Non sono io che non ti merito, è Palermo che non cè!”. Zamparini: “Ma vai! Vai!”. CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy