ZAMPARINI: “Mio pensiero scontri Italia-Serbia”

ZAMPARINI: “Mio pensiero scontri Italia-Serbia”

Intervistato dai cronisti a margine della riunione avvenuta oggi a Fiumicino tra i club di Serie A e l’Aia, il presidente del Palermo Maurizio Zamparini ha anche detto la sua sugli scontri.

Commenta per primo!

Intervistato dai cronisti a margine della riunione avvenuta oggi a Fiumicino tra i club di Serie A e l’Aia, il presidente del Palermo Maurizio Zamparini ha anche detto la sua sugli scontri avvenuti martedì sera a Genova per Italia-Serbia. Ecco quanto evidenziato da Mediagol.it “In tutta Europa una cosa del genere non sarebbe successa – sostiene il patron rosanero – mettere i tornelli, fare tutti i controlli che abbiamo in Italia per portare via una maglietta con i colori dell’Italia ad un bambino come si legge oggi sui giornali e poi far passare i fumogeni e i candelotti ad altra gente significa che i nostri politici non hanno proprio capito nulla. Non sono i tornelli e i prefiltraggi a risolvere il problema della violenza negli stadi. Queste cose colpiscono solo la brava gente e la famiglia che vuole andare allo stadio tranquillamente per seguire una partita e non può più farlo. I colpevoli si colpiscono in altro modo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy