ZAMPARINI: lascia la Lega con Cellino infuriato

ZAMPARINI: lascia la Lega con Cellino infuriato

Maurizio Zamparini e Massimo Cellino hanno abbandonato per protesta l’assemblea della lega di A che è chiamata ad eleggere il vice presidente, un consigliere e a gettare le basi per la.

Commenta per primo!

Maurizio Zamparini e Massimo Cellino hanno abbandonato per protesta l’assemblea della lega di A che è chiamata ad eleggere il vice presidente, un consigliere e a gettare le basi per la governance per le attività future. “Va ristabilita la legalità, abbiamo un presidente che ha dato le dimissioni tempo fa. Qui si continua a tirare avanti, decidano se vogliono un nuovo presidente piuttosto che continuare questa vacatio. Non ritengo che in questa Lega ci sia legalità, non ritengo ci sia democrazia. Mi dispiace di essere uno dei fondatori della lega di serie A che non funziona, che non esiste – ha tuonato il patron del Palermo nelle parole riportate dall’Ansa – Io e Cellino ce ne siamo andati e riteniamo di non ritornare fino a quando questa Lega non torna a funzionare nella maniera dovuta secondo la legge”. Zamparini ha aggiunto che la loro presa di posizione non riguarda l’elezione del vicepresidente, né le candidature ventilate di Lotito e Preziosi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy