ZAMPARINI: “PALERMO PERFETTO PER GASPERINI. ROSSI? PARLEREMO DI SUA PERMANENZA”

ZAMPARINI: “PALERMO PERFETTO PER GASPERINI. ROSSI? PARLEREMO DI SUA PERMANENZA”

“Il Palermo è la squadra perfetta per Gasperini”. Lo ha detto a Sky Sport il presidente del Palermo Maurizio Zamparini, che ha però escluso il possibile arrivo del tecnico.

Commenta per primo!

“Il Palermo è la squadra perfetta per Gasperini”. Lo ha detto a Sky Sport il presidente del Palermo Maurizio Zamparini, che ha però escluso il possibile arrivo del tecnico piemontese in rosanero. “A parte che ormai è difficile che arrivi Gasperini, ma non vi nascondo che ci abbiamo pensato e che quindi ho analizzato bene il suo modo di giocare ed è anche lui un amante della difesa a tre e con due mediani in mezzo al campo, come Mazzarri del Napoli, e per uno che gioca a tre questa squadra a mio avviso è perfetta. Noi abbiamo Balzaretti e Cassani che io ritengo due ali più che due terzini, in quanto sono molto più bravi ad offendere che a difendere, e la diatriba tecnica tra me e Rossi è stata anche questa”. Il patron del club di Viale del fante ha parlato dell’esonero di Rossi dopo la brutta disfatta interna contro l’Udinese. “Quando abbiamo perso 0-7 io non ero rimasto male tanto da pensare di esonerare Rossi. Il mio amministratore delegato Sagramola è andato negli spogliatoi a fine gara e ha trovato un allenatore distrutto che gli ha detto che non ci capiva più niente, così mi ha telefonato dicendomi Maurizio, bisogna cambiare – ha raccontato Zamparini -. Io non vi nascondo che dopo due domeniche mi ero già pentito e ho chiamato Sabatini dicendogli che volevo richiamare Rossi e che avevo sbagliato perché la squadra senza di lui non era più la stessa. Lui mi ha detto aspettiamo, domenica cè il Milan. Ma labbiamo battuto e così abbiamo dovuto aspettare ancora. Il presidente rosanero ha fornito anche un simpatico aneddoto relativo alla sconfitta contro i bianconeri che costò la panchina a Rossi. “Il 7-0 contro lUdinese essendo un friulano doc mi ha dato fastidio più di una sconfitta contro Milan o Inter – ha detto Zamparini -, diciamo che mi brucia da un punto di vista geografico -. Tra laltro la mia domestica è friulana, legata allUdinese e da quel giorno giustamente mi ha potuto guardare dallalto al basso. Capite quindi quanto mi ha infastidito quel ko!”. Le ultime parole Zamparini le ha dedicate alla possibilità di una riconferma di Rossi visto il bel finale di stagione dei suoi. “Di questo ne parleremo io e Rossi – ha detto il presidente -. Lui è senza dubbio uno dei migliori tecnici ed io un buon presidente, questo lo dimostrano i risultati ma per stare insieme bisogna andare daccordo su obiettivi e per questo ci sono alcune cose da precisare tra noi per bene. Su come intendo fare io una società di calcio e su come la pensa lui, diciamo che le cose che bisogna discutere sono sullaspetto societario ma lo faremo senzaltro con armonia, tranquillità ed affetto, prima di prendere una decisione”. Mariano Calò

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy