Vernazza: “Consigliai Pastore e Di Maria a Zampa”

Vernazza: “Consigliai Pastore e Di Maria a Zampa”

Intervistato dal “Giornale di Sicilia” Santiago Vernazza, indimenticato bomber del Palermo dal ’57 al ’60, da argentino ha detto la sua sul fenomeno Javier Pastore. “Quando venni.

Commenta per primo!

Intervistato dal “Giornale di Sicilia” Santiago Vernazza, indimenticato bomber del Palermo dal ’57 al ’60, da argentino ha detto la sua sul fenomeno Javier Pastore. “Quando venni a Palermo un anno e mezzo fa – racconta “Ghito”, questo il suo soprannome – incontrai Zamparini. Fu allora che gli feci due nomi: Pastore e Di Maria. Per fortuna mi ha ascoltato e io sono molto orgoglioso che adesso il giocatore stia facendo bene. Per me è una grossa soddisfazione. Pastore gioca un calcio che è tutta fantasia, non assomiglia né a Kakà, né a Zidane, lui è Pastore. Io seguo spesso le partite del Palermo in tv – ha aggiunto Vernazza – la scorsa stagione El Flaco ha iniziato maluccio ma ora che ha preso confidenza col calcio italiano sta mettendo in mostra tutto il suo talento. E’ un fuoriclasse destinato a fare una carriera ad altissimi livelli, sento già che molti grandi club europei sono pronti a sborsare 50 milioni di euro per lui”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy