V.Maggio: “Questa la situazione su nuovo nome”

V.Maggio: “Questa la situazione su nuovo nome”

“E-polis Palermo”, oggi in edicola, ha affrontato la questione dell’eventuale cambiamento di denominazione del Palermo Calcio. Questo, nel dettaglio, l’excursus storico firmato da.

Commenta per primo!

“E-polis Palermo”, oggi in edicola, ha affrontato la questione dell’eventuale cambiamento di denominazione del Palermo Calcio. Questo, nel dettaglio, l’excursus storico firmato da Giovanni Tarantino sui nomi assunti dalla società rosanero. “E’ una storia iniziata il 1 novembre del 1900: da quella data si sono susseguite diverse intestazioni, tante quante i tumulti societari vissuti dal club rosanero. Nato come Palermo Football club 1900, il sodalizio del capoluogo ha conosciuto ben tre fallimenti (1927, 1940 e 1986) che ne hanno rivoluzionato l’assetto societario. Nel corso degli eventi il Palermo si è di volta in volta ridenominato come Us Palermo, fino al ‘70, quando “l’ultimo dei Gattopardi”, l’indimenticato presidente Renzo Barbera assunse la guida della Società Sportiva Calcio Palermo, nome mantenuto fino alla radiazione dell’86”. Su quest’ultimo periodo e in merito alla situazione attuale, si è espresso il giornalista Vito Maggio. “Quell’accordo prevedeva un sovvenzionamento da parte del Comune di Palermo giornalista, che sarebbe durato per dieci anni a partire dal 1995. Un sussidio, una forma di sponsorizzazione, attraverso la quale il Comune finanziava il Palermo calcio con 1 miliardo e 480 milioni, ovvero 148 milioni di lire all’anno. Laccordo è decaduto, pertanto il Comune non avrebbe più diritto di comparire nella denominazione sociale del Palermo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy