U.Calaiò: “Equipe Sicilia straordinaria, Velardi”

U.Calaiò: “Equipe Sicilia straordinaria, Velardi”

Umberto Calaiò, agente Fifa e tra i responsabili delliniziativa Equipe Sicilia, che permette ai calciatori senza contratto di allenarsi e mettersi in mostra per trovare unadeguata.

Commenta per primo!

Umberto Calaiò, agente Fifa e tra i responsabili delliniziativa Equipe Sicilia, che permette ai calciatori senza contratto di allenarsi e mettersi in mostra per trovare unadeguata sistemazione, ha raccontato ai microfoni di Mediagol le difficoltà ma anche i punti di forza di questa iniziativa sportiva. “Pensiamo ogni anno di più a fare del nostro meglio, tutti sbagliano, magari in qualche edizione abbiamo avuto qualche defaillance, mentre questa edizione esplode. La presenza di calciatori di alto livello è superiore, questo dà una medaglia a due volti perchè da un lato si arricchisce con elementi come Tarcisio Catanese, come Iraci, Balistreri, Bonvissuto, Giacomo Tedesco, che anche lui si è allenato ed in cerca di occupazione, mentre dallaltro mi fa preoccupare perchè se ad agosto si parla ancora di semplici sondaggi, poi diventa complicato metterli, come si dice in gergo calcistico, e, da procuratore, ci preoccupiamo perchè abbiamo dei grandi nomi che non vorremmo avere ma che arricchiscono il progetto”. Umberto Calaiò racconta le differenze di questa edizione rispetto alle altre passate, dove il coefficiente tecnico si è alzato notevolmente. “Il progetto si è allargato grazie a voi di Mediagol, a William Anselmo, questo ha portato un taglio delite, più professionale, il calciatore è più incentivato, ed abbiamo inserito tagli innovativi come la scuola calcio, il progetto Tocha. Oggi è un laboratorio in cui inseriamo delle idee direttamente sul campo. Voglio per questo ringraziare tutti. E un giudizio in itinere, abbiamo trattative in corso, abbiamo definito Velardi alla Paganese, non vorremmo fermarci perchè cè un parterre che può dire la sua. Proporremo una finale con la primavera del Palermo, faremo unaltra amichevole con la primavera del Trapani, con il Messina, e questo consentirà agli addetti ai lavori degli altri club a visionare qualcuno che può essere utile. Il vero fiore allocchiello sono proprio queste amichevoli”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy