Sorrentino: “Tutti retroscena trattativa Palermo”

Sorrentino: “Tutti retroscena trattativa Palermo”

“Voglio salutare i tifosi del Chievo e li ringrazio per l’accoglienza di Domenica, a parte qualche fischio qua e lò, ma era scontato. Dopo l’ennesima estate turbolenta, ci ritroviamo.

Commenta per primo!

“Voglio salutare i tifosi del Chievo e li ringrazio per l’accoglienza di Domenica, a parte qualche fischio qua e lò, ma era scontato. Dopo l’ennesima estate turbolenta, ci ritroviamo ancora a partire col piede giusto. Quest’anno c’e’ stata una trattativa col Palermo, che ha innescato un po’ di polemiche”. Inizia così lintervista che il portiere del Chievo Stefano Sorrentino ha affidato al sito ufficiale della società clivense per chiarire alcuni aspetti della sua situazione. “Ci terrei a precisare che da parte mia, non è mai stata rilasciata alcuna dichiarazione, è stata rilasciata una dichiarazione dal mio procuratore intorno al 25 di Luglio. Da lì in poi c’è stato silenzio assoluto. Hanno parlato in tanti, forse in troppi, quando le trattative si portano per le lunghe si tendono a creare fratture od incomprensioni. A parte due giorni di allenamento saltati a fine Luglio, non ho mai saltato un allenamento. Il mister ha ritenuto opportuno farmi allenare invece che giocare le partite perché forse non mi vedeva sereno – ha raccontanto Sorrentino – Chiusa questa parentesi, ho parlato a lungo col presidente Campedelli, si riparte tutti assieme. Si riparte con la consapevolezza di fare un’altra grande stagione. La mia ambizione è nel futuro di poter giocare per una squadra importante, non che il Chievo non lo sia, assolutamente. Ho sempre dimostrato di dare il massimo per questa maglia, come tutte quelle che ho indossato. Non sono tifoso di alcuna squadra e, finché sarò sotto contratto col Chievo, darò il massimo della mia professionalità”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy