SIRIGU: “Io come Zenga, ma anche come Rossi”

SIRIGU: “Io come Zenga, ma anche come Rossi”

Il portiere del Palermo, Salvatore Sirigu, è stato intervistato dal Corriere dello Sport. Il sardo ha raccontato il suo approdo in Sicilia e del rapporto con lallenatore che lo ha lanciato,.

Commenta per primo!

Il portiere del Palermo, Salvatore Sirigu, è stato intervistato dal Corriere dello Sport. Il sardo ha raccontato il suo approdo in Sicilia e del rapporto con lallenatore che lo ha lanciato, Walter Zenga. “Ero appena arrivato e per me era già abbastanza entusiasmante far parte di un ritiro di una squadra di Serie A – ha detto – Non avevo un obiettivo preciso, pensavo solo ad allenarmi e a migliorarmi. Ora i miei obiettivi sono diversi, le persone in generale tendono a migliorare sempre se stessi. Pensiero in stile Zenga? Si, di Zenga ma non solo, anche di tante altre persone come Rossi e i miei compagni. Cerchiamo di vivere alla giornata. Soprattutto nel calcio le insidie vengono ogni settimana, non solo con le partite più importanti o i derby”. Di Coach Z ha preso anche un soprannome: “Dà un po’ fastidio? No, è una cosa nata per gioco con Jimmy e Eugenio (Fontana e Corini, ndr). Sono stati loro a battezzarmi così, più che altro per la somiglianza fisica perché avevo i capelli lunghi e ricordavo il mister”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy