SERIE A: lanalisi della 25a giornata

SERIE A: lanalisi della 25a giornata

GENOA-UDINESE: L’arrivo di Ballardini sulla panchina genoana ha smosso qualcosa, di sicuro ha trasmesso la consapevolezza di potersi salvare ciononostante il Genoa è sempre nel computo.

Commenta per primo!

GENOA-UDINESE: L’arrivo di Ballardini sulla panchina genoana ha smosso qualcosa, di sicuro ha trasmesso la consapevolezza di potersi salvare ciononostante il Genoa è sempre nel computo di quelle 5-6 squadre che dovranno lottare fino alla fine. Oggi affronterà in casa la squadra di Francesco Guidolin: partita non semplice ma sulla carta fattibile. Borriello è in gran forma e il Grifone ultimamente esprime un buon gioco, mentre l’Udinese è altalenante nei risultati più che nel gioco. CATANIA-BOLOGNA I siciliani ospitano il Bologna per una gara di media classifica. La squadra di Maran archiviata la pratica salvezza tenterà laffondo per lultimo posto valido per lEuropa League. E giusto crederci. TORINO-ATALANTA La cosa più interessante di questo match sarà la presenza in tribuna di Cesare Prandelli che sarà a Torino per valutare alcuni osservati speciali. Per il resto poco, o nulla, per due squadre a metà del guado. PESCARA- CAGLIARI Da Pescara si decideranno le sorti del fondo della classifica. Rispettivamente 21 e 25 punti per le due compagini, se il Cagliari vincesse si tirerebbe fuori dalla mischia e lancerebbe, a sua volta, il Pescara nel baratro. Ma prevedere una vittoria in trasferta dei sardi, in un momento di tensione come quello attuale è davvero difficile. L’arresto del presidente Cellino potrebbe rompere tutti gli equilibri e favorire gli uomini di Bergodi. SIENA-LAZIO: Siena e Palermo condividono lultima posizione in fondo alla classifica, vincere dovrebbe essere d’obbligo per entrambi. La Lazio dovrà smaltire le scorie dellEuropa League, il Siena tenterà di approfittare del passo falso (lennesimo) dei rosa per sorpassare la squadra di Malesani. FIORENTINA- INTER: Anche qui, spettacolo assicurato. La Fiorentina ospita lInter orfana del suo Principe, Diego Milito. Troppi errori per una squadra, come quella di Stramaccioni, che punta a qualcosa di più di un posto in Europa League. Dall’altro lato Montella ha voglia di rivalsa e potrebbe fare lo scherzetto ai nerazzurri. Sia dall’alto che dai bassi fondi della classifica, l’analisi è stata fatta, adesso la parola al campo. Ven ore 20:45 Milan- Parma 2-1 Sab ore 18:00 Chievo- Palermo 1-1 Sab ore 20:45 Roma- Juventus 1-0 Dom ore 15:00 Catania-Bologna Genoa-Udinese Napoli-Samp Pescara- Cagliari Torino- Atalanta Dom ore 20:45 Fiorentina- inter Lun ore 20:45 Siena – Lazio Ugo D’Amico

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy