SCOMMESSE: RUBRICA, CONSIGLI PER UNDER-20

SCOMMESSE: RUBRICA, CONSIGLI PER UNDER-20

Quest’anno, il 21 giugno è stato il giorno in cui ha avuto inizio l’estate, sì, ma anche il Campionato Mondiale Under-20: si tratta della 19esima edizione che, per questa.

Commenta per primo!

Quest’anno, il 21 giugno è stato il giorno in cui ha avuto inizio l’estate, sì, ma anche il Campionato Mondiale Under-20: si tratta della 19esima edizione che, per questa volta, si è disputata in Turchia, tra le città di Istanbul, Gaziantep, Trebisonda e Rize. Il torneo giovanile costituisce una notevole passerella per la generazione su cui i vari dirigenti dei club europei devono investire per avere un successo più duraturo. Nel week-end appena cominciato si giocheranno i quarti di finale. Mediagol.it vi propone alcuni consigli su cui scommettere per aggiudicarvi un’interessante posta. di Claudio Scaglione FRANCIA-UZBEKISTAN “1” @ 1.34 06/07 ore 17.00 – Di fronte agli oltre 15mila spettatori dello ‘Yeni Rize e#350;ehir Stadyumu’, i Blues di Pierre Mankowski e gli Uzbeki di Akhmadjan Musaev si daranno battaglia per ottenere l’accesso alle semifinali. Per la Francia si tratterebbe della seconda semifinale di fila, mentre per la Nazionale dell’Uzbekistan il passaggio del turno le consentirebbe di passare alla storia: mai l’Under-20 uzbeka è riuscita a giungere in semifinale. Nonostante una fase a gironi alquanto deludente, con soli quattro punti in tre, con un po’ di fortuna la Francia del ct Pierre Mankowski è riuscita a passare agli ottavi di finale. In realtà ai Francesi potrebbe anche non servire il fattore della sorte, poiché può contare su un organico davvero all’altezza, tra cui spiccano lo juventino Paul Pogba e il centravanti dell’Arsenal, Yaya Sanogo, il quale per il momento è a quota tre reti messe a segno. Tra le otto squadre rimaste, l’Uzbekistan rappresenta la selezione che più ha sorpreso in questo inizio, proprio perché dagli uomini di Akhmadjan Mausaev ci si attendeva poco. Il girone cui gli Uzbeki hanno preso parte è stato quello F, in cui erano presenti anche la Croazia, l’Uruguay e Nuova Zelanda. La selezione uzbeka si è qualificata terza, tuttavia per la regola delle migliori terze, è riuscita ad aver accesso agli ottavi, nei quali ha letteralmente demolito la Nazionale Greca: il punteggio finale è stato 3-1. Per questo evento Mediagol.it propone l’esito “1”, in lavagna ad 1.34 SPAGNA-URUGUAY “OVER 2.5” @ 1.72 06/07 ore 20.00 – Spagna-Uruguay è divenuto un match classico di questa estate: in Confederations Cup, la sfida tra Nazionali maggiori è terminata con la vittoria degli Iberici per 2-1. In questa occasione, invece, il teatro sarà lo ‘Stadio Bursa Ataturk’ di Bursaspor. La Spagna è riuscita ad arruolarsi vincitrice del torneo in sola occasione, Nigeria 1999; mentre l’Uruguay non ha mai alzato al coppa. Quattro vittorie in altrettante partite: è questo il dato riassuntivo del Mondiale della Spagna del ct Ernesto Bassignano. La Rojita, tuttavia, ha manifestato qualche difficoltà nella gara valevole per gli ottavi di finale contro il Messico: ad un quarto d’ora dalla fine delle ostilità, il punteggio era di 1-0 per i Messicani, e solo al 90’ gli Spagnoli sono riusciti a completare la rimonta e vincere la partita. D’altronde è propria delle big la capacità di sapersela cavare anche nei momenti peggiori. Dopo un inizio deludente (gara d’esordio persa contro la Croazia) l’Uruguay di Juan Verzeri è riuscita a conseguire tre successi in tre match. Nella Celeste spicca il nome di Nicolas Nico Lopez, attaccante le cui prestazioni non sembrano essere influenzate dai moti turbolenti di mercato che lo riguardano. Stando infatti alle ultime indiscrezioni, il talento classe ’93 uruguayano potrebbe trasferirsi dalla Roma all’Udinese: ciononostante – come detto – il calciatore appare libero da preoccupazioni, tant’è che ha già siglato 4 reti in questo torneo. In questa sfida Mediagol.it consiglia il risultato “Over 2.5” che è quotato 1.72 IRAQ-COREA DEL SUD “GOL” @ 1.85 07/07 ore 17.00 – Di fronte ad un caloroso pubblico dello ‘Stadio Kadir Has’ di Kaiseri (la cui capienza si aggira intorno ai 32mila spettatori), la Nazionale Irachena guidata dal commissario tecnico Hakeem Shaker e quella coreana di Lee Kwang-Jong si fronteggiano per ottenere il “passe-partout” alle semifinali. Per la Corea del Sud, qualora dovesse arrivare la vittoria, si tratterebbe della seconda semifinale nella sua storia, dopo quella conseguita a Messico ’83; invece per l’Iraq sarebbe il miglior piazzamento in assoluto. L’Iraq del commissario tecnico Hakeem Shaker si è arruolata leader del gruppo E, quello in cui figuravano anche Cile, Egitto ed Inghilterra. Nonostante quello inglese sia un vivaio dalle ampie prospettive non ha avuto la meglio sulle altre concorrenti: tutto ciò mette in risalto ancor di più l’impresa irachena. La formazione di Shaker si sta rivelando quella che ottiene più punti nel finale e il dato fa denotare come sia una selezione che non si dà per vinta, vendendo cara la pelle. La Corea del Sud del ct Lee Kwang-Jong è la squadra che forse giunge più stanca ai quarti di finale: nella gara contro la Colombia, valevole per gli ottavi, il punteggio è rimasto inchiodato sull’1-1 sia allo scadere dei tempi regolamentari che ai supplementari, così si è dovuto ricorrere ai tiri dal dischetto. Le ostilità, in sostanza, sono durate più di due ore e mezza: risultato, formazione titolare stanca e turn-over in previsione. Per questo match Mediagol.it suggerisce l’esito “Gol”, pagato 1.85 GHANA-CILE “1X” @ 1.50 07/07 ore 20.00 – Alla ‘Türk Telekom Arena’ di Istanbul, Ghana e Cile si daranno battaglia in quello che, come vuole il programma, sia, cronologicamente parlando, l’ultimo quarto disputato. La Nazionale Ghanese ha già vinto una volta il Mondiale due edizioni fa (Egitto 2009); per quanto riguarda il Cile, invece, il miglior piazzamento conseguito in un Mondiale è stato il raggiungimento della semifinale a Canada 2007: in quell’occasione, però, i Cileni non riuscirono a superare l’Argentina, la quale poi si arruolò vincitore. Il Ghana del ct Sellas Tetteh è riuscito a conseguire la qualificazione nel girone di ferro costituito da Spagna, Francia e Stati Uniti. La formazione africana per la regola delle migliori terze ha avuto accesso al turno successo, gli ottavi di finale: in questa gara è riuscita a piegare per 3-2 il temutissimo Portogallo, in cui figurava l’attuale capocannoniere Bruma, attaccante dello Sporting Lisbona. Anche due edizioni fa, il Ghana partiva sfavorito, poi però ha alzato la coppa al cielo: gli Africani sanno che se vogliono possono trionfare. Il Cile del selezionatore Jaime Pizarro possiede un organico prestigioso e un attacco prolifico: il leader del settore offensivo è il centravanti della Universidad de Chile, Nicolas Castillo, il quale ha partecipato al 90% delle reti siglate dai suoi nel torneo. Anche per la Nazionale cilena si può parlare di impresa. Già l’aver fatto fuori dal girone l’Inghilterra (opera riuscita anche all’Iraq) rende spontanei i complimenti per gli uomini di Pizarro: se a ciò aggiungiamo un ottavo di finale superando schernendo i campioni della Croazia, il lavoro fatto dai Cileni è meritevole di lode. In questo evento Mediagol.it propone il risultato “1X” che è in lavagna ad 1.50

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy