Scommesse: anche Siena nei guai, pagato Sassuolo

Scommesse: anche Siena nei guai, pagato Sassuolo

Il Siena avrebbe pagato direttamente i giocatori del Sassuolo per vincere la partita (poi finita 4-0). E’ quanto emerge dalle carte dell’inchiesta sul calcio scommesse della procura di Cremona, per.

Commenta per primo!

Il Siena avrebbe pagato direttamente i giocatori del Sassuolo per vincere la partita (poi finita 4-0). E’ quanto emerge dalle carte dell’inchiesta sul calcio scommesse della procura di Cremona, per la quale sono già finite in carcere 16 persone, tra cui Beppe Signori. Dopo l’Atalanta, la cui posizione si sarebbe aggravata dopo le ammissioni degli indagati nel corso ell’interrogatorio di garanzia, ora – si legge su Repubblica – è il Siena che viene chiamato direttamente in causa da uno degli arrestati, quel Massimo Erodiani ritenuto dagli inquirenti una figura centrale dell’intera inchiesta. “Erodiani affermava che il Siena – scrive il Gip Guido Salvini – aveva pagato da parte sua altri giocatori del Sassuolo”. Parole contenute nella telefonata che è riportata nelle carte, del 24 marzo 2011, tra Erodiani e Marco Paoloni, in cui quest’ultimo sottolinea che se le cose stanno così è inutile andare avanti nel tentativo di trovare un accordo con i giocatori del Sassuolo e pagarli. Erodiani: “Comunque si vocifera che hanno preso pure i soldi dal Siena eh” Paoloni: “ah si?” Erodiani: “Sì” Paoloni: “addirittura…” Erodiani: “quindi vedi un pò quindi”. Paoloni: “allora se è cosi lasciamo perdere, cioè nel senso senza che pure glieli devi dare agli altri”. A chiamare il causa la società è anche Antonio Bellavista, l’ex capitano del Bari finito in carcere. “Erodiani chiedeva a Bellavista se avesse sentito anche i giocatori del Siena – scrive il Gip – e questi rispondeva che stava cercando di contattarli. In particolare aveva chiamato Stefano Bettarini affermando che il Siena si era mosso di persona e che al momento i giocatori del Sassuolo d’accordo erano Quadrini, il portiere e il centrale”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy