SABATINI”Cavani campione ma non ci credevano..”

SABATINI”Cavani campione ma non ci credevano..”

Intervistato da “Ilsussidiario.net”, l’ex direttore sportivo del Palermo Walter Sabatini ha parlato di Edinson Cavani e dei progressi del giocatore che a Napoli sta trovando la sua.

Commenta per primo!

Intervistato da “Ilsussidiario.net”, l’ex direttore sportivo del Palermo Walter Sabatini ha parlato di Edinson Cavani e dei progressi del giocatore che a Napoli sta trovando la sua consacrazione. “Se mi aspettavo questa sua esplosione? Me lo aspettavo perché è un giocatore straordinario. Il modulo del Napoli certamente lo aiuta, ma lui ha trovato maggiore freddezza sotto rete e in questo momento ha anche un po di fortuna, nel senso che tutto gira per il verso giusto. Nessuno al Palermo aveva intenzione di cederlo finché non è stato lo stesso giocatore a chiedere di andare via – ha raccontato l’ex dirigente rosanero – A Palermo non ha mai segnato così tanto, forse lo ha penalizzato il modulo tattico? In rosa ha giocato anche nelle corsie esterne ma non credo fosse un problema di ruolo. Cavani non si può descrivere come seconda punta o prima punta, lui è un calciatore globale, capace di giocare in qualunque ruolo. Io lho sempre definito un attaccante-stopper, perché quando cè bisogno torna in difesa a spazzare via il pallone. Atleticamente poi non ha nulla da invidiare agli atleti dei 100 e dei 400 metri. Forse qualche Big italiana e non doveva credere maggiormente in lui? Io ho speso molte energie per far conoscere le qualità del giocatore, purtroppo il ragazzo non veniva considerato un giocatore di grandissimo livello. Sapevo perfettamente le grandi qualità di Cavani, con lui ho sempre avuto un bel rapporto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy