Sabatini: “Ecco perchè Pastore non è Kakà”

Sabatini: “Ecco perchè Pastore non è Kakà”

Sulle pagine del ‘Corriere dello Sport’, nel corso di una lunga intervista, il ds del Palermo Walter Sabatini elogia uno degli ultimi arrivati in casa rosanero: Pastore. “E’ formidabile. Le sue prime.

Commenta per primo!

Sulle pagine del ‘Corriere dello Sport’, nel corso di una lunga intervista, il ds del Palermo Walter Sabatini elogia uno degli ultimi arrivati in casa rosanero: Pastore. “E’ formidabile. Le sue prime tre partite sono state buone, a Parma ha giocato meno bene. Zenga forse gli darà un turno di riposo. E’ un talento, bisogna aspettarlo e proteggerlo. E’ un playmaker, un fantasista a tutto campo, svolge una grande mole di lavoro. Non è definibile nè come seconda punta nè come trequartista. Se lo dovessi paragonare ad un altro giocatore? Non a Kakà, come hanno fatto in Argentina, anche se alcune accelerazioni e il modo di puntare l’uomo possono ricordare le movenze del brasiliano. Pastore è completamente diverso. E’ un playmaker a cui va aggiunta la fantasia e la capacità di andare in gol”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy