Sabatini a Milano per regalare il primo colpo di mercato ai tifosi rosanero

Sabatini a Milano per regalare il primo colpo di mercato ai tifosi rosanero

Quando Walter Sabatini tre giorni fa si è presentato alla stampa, lo ha detto chiaramente: “Non sono uno che ama apparire, preferisco lavorare sotto traccia”. Nessuno poteva immaginare che il.

Commenta per primo!

Quando Walter Sabatini tre giorni fa si è presentato alla stampa, lo ha detto chiaramente: “Non sono uno che ama apparire, preferisco lavorare sotto traccia”. Nessuno poteva immaginare che il nuovo ds lavorasse sotto traccia al punto da disorientare tutti. E ricomparso ieri sera, “avvistato” a Milano, nel cuore del calciomercato, in compagnia di Carlo Osti, il direttore sportivo dell’Atalanta. Qualche ora prima proprio Carlo Osti, intervistato da Sportitalia su Sergio Floccari, aveva chiuso le porte al Palermo. “Floccari? Pensiamo di tenerlo. Avevamo un accordo con il Palermo, ma sappiamo come sono andate le cose in Sicilia (lavvicendamento tra Foschi e Sabatini, ndr) : non ci sentiamo più obbligati a trattare con la società rosanero. Ritengo che resterà a Bergamo”. Parole di circostanza. Intorno alle 23.00, si riaprono i giochi. Sabatini raggiunge a cena il ds atalantino e li restano a parlare di mercato per qualche ora. Sergio Floccari torna di moda. Probabilmente limprovviso cambio di rotta dopo oltre quindici giorni di silenzio è legato in qualche modo alla trattativa per portare in rosanero Renato Augusto. Il brasiliano del Flamengo non è stato convocato per la partita contro lAtletico Mineiro e il suo club ha deciso che le interviste saranno limitate al solo calcio giocato fino a giovedì prossimo. Anche se la notizia non è stata confermata, in Brasile giurano che Renato Augusto sia stato venduto al Bayer Leverkusen per una cifra vicina ai 15 milioni di euro. Non sarà una trattativa facile, perchè nel frattempo anche lex Rino Foschi spinge, ma non in direzione rosanero. Foschi, infatti, sembra essersi accordato con il presidente del Genoa Preziosi per svolgere la funzione di direttore sportivo e Sergio Floccari, suo chiodo fisso, potrebbe essere uno dei nuovi acquisti dei rossoblu. A quattro giorni dal ritiro di Bad Kleinkirchheim, quindi, si cerca un attaccante. E della stessa opinione il centrocampista rosa Giulio Migliaccio. “Il grande colpo? Per quel poco che posso conoscere il presidente Zamparini, secondo me alla fine il ‘colpo’ lo farà anche se il vero colpo credo sia la permanenza di Miccoli che se sta bene sarà sicuramente determinante. L’attacco il reparto più debole? Può anche darsi che il grande ‘colpo’ di cui parliamo sia proprio nel reparto offensivo – ha detto ieri Migliaccio a Mediagol – Igor (Budan, ndr) è reduce da una stagione molto positiva, De Melo invece sarà una scommessa, ma un po’ come lo era anche Amauri, quando arrivò a Palermo dal Chievo”. Intanto oggi alle 12 verrà presentato il difensore Moris Carrozzieri. Annunciata per domani alle 16, invece, la presentazione dellattaccante brasiliano Tullio De Melo. Mediagol seguirà la presentazione in diretta con i consueti lanci di agenzia, foto in anteprima e videointervista al giocatore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy