RUBINHO: “Peccato per Rossi, vi presento Cosmi..”

RUBINHO: “Peccato per Rossi, vi presento Cosmi..”

Nel corso dell’intervista concessa in esclusiva alla redazione di Mediagol.it, il portiere brasiliano del Torino Fernando Rubinho, doppio ex di Palermo e Genoa, esprime il suo pensiero sul.

Commenta per primo!

Nel corso dell’intervista concessa in esclusiva alla redazione di Mediagol.it, il portiere brasiliano del Torino Fernando Rubinho, doppio ex di Palermo e Genoa, esprime il suo pensiero sul delicato momento attraversato dalla compagine rosanero culminato con l’avvicendamento in panchina tra Delio Rossi e Serse Cosmi. “La mia idea? Io credo che Rossi stava facendo un gran bel lavoro e ritengo che questo periodo di involuzione di rendimento e risultati possa essere considerato normale. La squadra rosanero è talentuosa ma molto giovane – ha spiegato il portiere granata ai microfoni di Mediagol.it – in un campionato così lungo e difficile da giocare non è semplice mantenere alti livelli prestazionali, non dimentichiamo anche i tanti episodi rivolti contro che sono fattori che delle volte in campo non riesci a superare. Purtroppo con la serie negativa di risultati ha pagato le conseguenze Delio Rossi e adesso spero per il Palermo che riesca a ritrovare la strada giusta con Serse Cosmi alla guida”. Proprio alle dipendenze dell’attuale tecnico rosanero, Rubinho si rese protagonista di una grande prestazione al “Barbera” con la maglia del Livorno parando l’impossibile prima di piegarsi di fronte ad una prodezza di Fabrizio Miccoli. “Cosmi? Lui è un allenatore molto caldo in allenamento, nelle chiacchierate con lui ti trasmette questa voglia di vincere e fare bene. Lui ed i suoi validi collaboratori Palazzi e Bulletti potranno fare molto bene a Palermo, sono ottimi professionisti e soprattutto delle persone per bene, oltre ai valori di campo hanno pure importanti valori extracalcistici. La mia partita a Palermo con il Livorno? Ricordo con piacere di quella gara – ha dichiarato il portiere brasiliano in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it – anche perché per noi era fondamentale per la salvezza, purtroppo alla fine ci siamo arresi ai magici piedi di Fabrizio Miccoli che è un grandissimo giocatore e una bravissima persona, la sua classe è incredibile e siamo usciti da Palermo con questa sconfitta nonostante una buona prova che ricordo bene”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy