RUBINHO:“Mio pensiero Brasile e palla Mondiale”

RUBINHO:“Mio pensiero Brasile e palla Mondiale”

Al termine dell’intervista esclusiva concessa alla redazione di “Mediagol.it”, Fernando Rubinho ha anche detto la sua sul Mondiale che si sta giocando in Sudafrica soffermandosi in.

Commenta per primo!

Al termine dell’intervista esclusiva concessa alla redazione di “Mediagol.it”, Fernando Rubinho ha anche detto la sua sul Mondiale che si sta giocando in Sudafrica soffermandosi in particolare sul suo Brasile, che ha un po’ stentato nella prima uscita contro la Corea del Nord. “E’ vero. Ha sofferto un po’ anche perché probabilmente non conoscevano bene l’avversario che nel primo tempo a mio avviso ha fatto davvero una bella partita difensiva costringendo praticamente al Brasile a tirare solo da fuori area e lasciando il loro portiere praticamente tranquillo – ha spiegato il portiere brasiliano di proprietà del Palermo – nel secondo tempo la squadra conoscendo già un po’ meglio l’avversario, ha iniziato a giocare e a fare aprire spazi agli avversari e poi sono riusciti a fare più di un gol”. Una battuta Rubinho la riserva anche sul discusso pallone del Mondiale che ha creato parecchie difficoltà ai portieri, lo “Jabulani”. “Si tratta di palloni veramente strani, troppo leggeri. Io non l’ho mai preso in mano ma guardando le partite in tv si percepisce che sono davvero leggeri come dicono i protagonisti e questo sicuramente è normale che complica la vita di un portiere – ha detto Rubinho – purtroppo ci sono già stati tre gol causati da papere dei portieri ma spero che chi ha sbagliato riesca ad alzare la testa e a fare un gran Mondiale”. (A lato una foto della conferenza stampa di presentazione del portiere Fernando Rubinho. Ph. Fabrizio Vitagliano)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy