Rai: chiudono 90° minuto e Stadio Sprint

Rai: chiudono 90° minuto e Stadio Sprint

Novantesimo minuto addio. Un pezzo della storia del calcio finisce nel forbicione del cda della Rai che, approvato un piano di risparmio di 85 milioni di euro per il prossimo anno, ha deciso di.

Commenta per primo!

Novantesimo minuto addio. Un pezzo della storia del calcio finisce nel forbicione del cda della Rai che, approvato un piano di risparmio di 85 milioni di euro per il prossimo anno, ha deciso di chiudere la storica trasmissione della domenica – scrive questa mattina La Nazione riportato da Fiorentina.it – Il motivo principale è da ricercare nel campionato “spezzatino” che non concentra più le partita in una sola giornata ma le spalma a volte dal venerdì al lunedì. Questa nuova formula ha penalizzato lo storico format costruito sulla bruciante attesa dei gol della domenica. Il gioco degli anticipi e posticipi ha allargato fino a quattro giorni, a orari diversi, le giornate del campionato ed ecco che “90°” perde appeal, non raccoglie sufficiente pubblicità, ritrovandosi impotente di fronte alle trasmissioni di Sky e Mediaset Premium. Anche Stadio Sprint dovrebbe chiudere i battenti, con il risultato che chi non avrà un abbonamento alle pay tv non potrà seguire nè gli highlights a fine partita, nè le prime interviste a caldo del post gara. L’obiettivo della Rai è quello di contrattare con la Lega di Seria A uno sconto sull’intero pacchetto dei diritti legati al campionato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy