PINILLA: “VERITÀ SU MIO ADDIO DA PALERMO”

PINILLA: “VERITÀ SU MIO ADDIO DA PALERMO”

Intervista realizzata il 25 gennaio Una prima stagione entusiasmante con Delio Rossi in panchina, poi i continui infortuni che ne hanno fortemente condizionato il rendimento fino al divorzio sancito.

Commenta per primo!

Intervista realizzata il 25 gennaio Una prima stagione entusiasmante con Delio Rossi in panchina, poi i continui infortuni che ne hanno fortemente condizionato il rendimento fino al divorzio sancito in questa finestra invernale di mercato con l’approdo al Cagliari di Davide Ballardini. Una parabola strana e ondivaga quella di Mauricio Pinilla in maglia rosanero, dipanatasi tra luci ed ombre. Fortemente voluto dall’ex ds Walter Sabatini, che lo ha prima consigliato al Grosseto e poi portato in Sicilia,il cileno aveva presto fatto innamorare i tifosi rosanero che per lui scomodarono anche paragoni importanti. Poi le numerose traversie muscolari, la difficoltà a ritrovare il ritmo acuita forse da qualche panchina di troppo. In esclusiva ai microfoni di Mediagol.it, il cileno ringrazia comunque senza veleni il club che lo ha riportato dopo tanto girovagare nella serie A italiana. “I motivi della mia partenza? Rimarranno tra di noi, sono discorsi tra me ed il club, io non ho niente contro la società. Ringrazio molto il presidente Zamparini, i miei compagni che mi sono stati sempre vicini, gli allenatori che abbiamo avuto in questo periodo. Per me in questo momento cè soltanto da pensare a fare bene a Cagliari – ha spiegato Pinilla alla redazione di Mediagol.it – Ho ancora un contratto, vado al club sardo in prestito con diritto di riscatto, quindi sono sempre del Palermo e rispetto molto le due società. Posso soltanto ringraziare la gente di Palermo che mi ha dato tanto, gli mando un grosso abbraccio, visto che mi salutano sempre con grande affetto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy