Pazzini: “Prandelli? Non parla con i giocatori”

Pazzini: “Prandelli? Non parla con i giocatori”

A Genova, sponda Samp, ha ritrovato una forma strepitosa e la via del gol, con quattro reti consecutive, adesso, quindi, Giampaolo Pazzini, intervistato dal “Guerin Sportivo”, può guardare.

Commenta per primo!

A Genova, sponda Samp, ha ritrovato una forma strepitosa e la via del gol, con quattro reti consecutive, adesso, quindi, Giampaolo Pazzini, intervistato dal “Guerin Sportivo”, può guardare senza rimpianti alla precedente esperienza con la Fiorentina. “Non sono rammaricato per i quattro anni trascorsi in viola, avendo giocato persino la Champions. Certo poteva finire meglio, questo lo ammetto. A Firenze una lite con Da Costa? Cè stata un diverbio, ma piuttosto contenuto, cose che capitano nello spogliatoio di una squadra. Il giorno dopo era già stato tutto chiarito. In Toscana ho avuto qualche attrito perché leggevo cose poco chiare nei miei confronti. Accetto la critica costruttiva e non cattiva. E giusto che i giornalisti facciano il loro lavoro ma cè modo e modo…”. Interrogato sul suo rapporto con Cesare Prandelli, il neoblucerchiato ha tracciato un identikit tuttaltro che lunsighero dellex tecnico. “E un allenatore che non ha molto dialogo con i giocatori. Si comporta così con tutti. Io ho cercato di allenarmi bene senza chiedere niente a nessuno…”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy