PASTORE FA IMPAZZIRE GLI SPAGNOLI “Sarà lui la rivelazione dei Mondiali”

PASTORE FA IMPAZZIRE GLI SPAGNOLI “Sarà lui la rivelazione dei Mondiali”

La stampa spagnola elogia il giovane fantasista del Palermo, Javier Pastore. Mediagol.it vi propone la traduzione dellarticolo che il giornale spagnolo Mercado de Futbol ha pubblicato a proposito.

Commenta per primo!

La stampa spagnola elogia il giovane fantasista del Palermo, Javier Pastore. Mediagol.it vi propone la traduzione dellarticolo che il giornale spagnolo Mercado de Futbol ha pubblicato a proposito delle giovani promesse del prossimo Campionato del Mondo in Sudafrica. “Oggi parliamo di un talento purissimo, Javier Pastore detto il Flaco, ha solo 20 anni, ma tanta voglia di emergere nel prossimo mondiale che inizierà l’11 luglio. Cresciuto nella cantera argentina, l’estate scorsa è passato nelle file del Palermo, dove ha disputato un ottima stagione che gli ha garantito un posto tra i 23 convocati da Maradona per il prossimo mondiale. Dopo l’esordio all’Huracàn guidato da Angel Cappa, che lui stesso ha definito in un’intervista essere un grandissimo genio e un intenditore di calcio, ma non solo è anche un amico oltre che allenatore. L’estate scorsa è diventato oggetto del desiderio di molti club europei ma su tutti ha prevalso il volere del Palermo, squadra giovane e ambiziosa, che lo ha acquistato per 7 milioni di euro. In realtà c’era un offerta di poco superiore da parte del Manchester United, ma il giovane talento argentino sin da subito ha preferito andare al Palermo per giocarsi le sue chance da titolare, piuttosto che rischiare di non giocare subito. Sembra essere stata la scelta giusta, infatti durante la stagione italiana appena conclusa ha giocato 34 partite su 38 segnando 3 gol e fornendo molti assist a due grandissimi attaccanti: Fabrizio Miccoli fantasista ex Benfica, ed Edinson Cavani, promessa del Danubio nel 2007. In un anno a Palermo è migliorato fisicamente e si è integrato con il campionato italiano sin da subito, ha dichiarato che il calcio europeo è diverso da quello che giocava in argentina, più tattico e più attento ai movimenti senza palla. Alto 1 metro e 87 centimetri, è molto forte fisicamente, centrocampista tecnico di grande qualità e di tecnica individuale sopraffina ha di suo un’ ottima eleganza nei movimenti. Ottima qualità nel recuperare palloni e dribbling ubriacanti. Può giocare sia da centrocampista offensivo che da mezzapunta, la stessa che occupava ai tempi dell’Huracàn. Gli piace partire da dietro e giocare la palla a limite con l’area di rigore. Un suo straordinario gol contro Victor Valdes in Catalunya-Argentina giocata al Camp Nou lo scorso dicembre ha permesso di rendere meno amara la sconfitta alla squadra di Maradona. Di sicuro ha un ottima visione del gioco e questo mondiale sarà la vetrina perfetta per far conoscere al mondo intero questo straordinario giocatore”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy