PAPARESTA: “DUE RIGORI NETTI PER PALERMO”

PAPARESTA: “DUE RIGORI NETTI PER PALERMO”

Nel corso dello spazio moviola di “Controcampo”, trasmissione di Sport Mediaset, l’ex arbitro Gianluca Paparesta ha commentato la direzione arbitrale di Chievo-Palermo. Ecco quanto.

Commenta per primo!

Nel corso dello spazio moviola di “Controcampo”, trasmissione di Sport Mediaset, l’ex arbitro Gianluca Paparesta ha commentato la direzione arbitrale di Chievo-Palermo. Ecco quanto evidenziato da Mediagol.it “Zamparini si è lamentato per due episodi clamorosi ed effettivamente ha ragione di farlo. C’è un primo episodio che vede una situazione in area che coinvolge Ilicic, Constant e Mantovani. Il clivense Constant colpisce in maniera netta il piede sinistro dello sloveno e quindi il rigore ci poteva stare tutto. Non tocca Mantovani che cerca solo di ostacolare ma l’intervento di Costant è falloso e in questo caso non è stato giudicato da rigore per Peruzzo – ha spiegato Paparesta – Ancora più grave a mio avviso l’episodio successivo in cui Pastore viene affrontato in area da Rigoni che lo trattiene a lungo e poi lo atterra. Questo è rigore netto ed espulsione per chiara occasione da rete evitata. Non c’è ombra di dubbio, l’arbitro è lì e non si capisce come fa a non averlo visto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy