PALERMO: qualcosa in più sulla contestazione

PALERMO: qualcosa in più sulla contestazione

Una contestazione dura e dai toni a tratti molto discutibili. E stato accolto così il presidente del Palermo Maurizio Zamparini allo stadio “Renzo Barbera” dove era in programma una sua.

Commenta per primo!

Una contestazione dura e dai toni a tratti molto discutibili. E stato accolto così il presidente del Palermo Maurizio Zamparini allo stadio “Renzo Barbera” dove era in programma una sua conferenza stampa. Intorno alle 13, il gruppo di contestatori è aumentato passando da trenta a più di cento tifosi. Non erano presenti ufficialmente i gruppi organizzati, ma tra i presenti cerano tifosi comuni e vecchi ultras della curva che hanno raccontato a Mediagol.it che al sit-in “cera la rappresentanza della vera Palermo”. Alla fine della conferenza stampa, durante la quale il patron rosanero non ha potuto fare a meno di sentire i cori dei tifosi (uno dei più ricorrenti “Zamparini esci la grana”), il presidente è sceso nel piazzale antistante lo stadio per incontrarli. Nel confronto, Zamparini ha puntato più volte sul fatto che cercherà di riportare Delio Rossi in rosanero. I tifosi hanno comunque contestato in generale la gestione societaria, i dirigenti e il “progetto Palermo”. “Eravamo più di duecento persone oggi allo stadio a contestare la società – hanno detto a Mediagol – Questa volta la piazza è unita e con lInter ci saranno tanti altri tifosi come noi che contesteranno. Ha venduto tutti, non vogliamo fare la fine del Venezia”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy