Novellino: “Esonero? Avevo una squadra da C…”

Novellino: “Esonero? Avevo una squadra da C…”

A poche ore dall’esonero che gli è costato la fine della sua avventura sulla panchina del Torino, Walter Novellino si è espresso in merito alla decisione del presidente granata.

Commenta per primo!

A poche ore dall’esonero che gli è costato la fine della sua avventura sulla panchina del Torino, Walter Novellino si è espresso in merito alla decisione del presidente granata Urbano Cairo, attraverso un comunicato all’Ansa. “Ho dato tutto, insieme ai miei collaboratori, per salvare il Torino. Un congedo in silenzio – ha precisato l’ex tecnico del Toro – non è da Walter Novellino. In questi ultimi tre mesi e mezzo mi sono sempre esposto in prima persona, assumendomi ogni responsabilità. Avevo ereditato una squadra devastata e neppure in grado di affrontare una formazione di serie C, per pubblica ammissione degli stessi giocatori. Ho ricompattato il gruppo restituendo convinzione e fiducia, come si evince dai sette risultati utili consecutivi. Da martedì scorso il Torino ha un sostenitore in più che si unisce alla splendida tifoseria granata che mi ha sempre sostenuto, anche nellultima partita con la Sampdoria. Un grazie di cuore a tutti i giocatorienbsp; – ha concluso Novellino – per la disponibilità che mi hanno dimostrato, per essersi sempre schierati al mio fianco e un in bocca al lupo al presidente Urbano Cairo, al direttore sportivo Rino Foschi e al tecnico Giancarlo Camolese per un proficuo lavoro. Il Torino merita la Serie A”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy