Napoli:notte in aeroporto tra ritardi e bagagli persi

Napoli:notte in aeroporto tra ritardi e bagagli persi

Il ritorno del Napoli da Utrecht è stato travagliato: gli azzurri hanno dovuto attendere 45 minuti quando già erano a bordo del velivolo per lo scongelamento delle ali (la temperatura.

Commenta per primo!

Il ritorno del Napoli da Utrecht è stato travagliato: gli azzurri hanno dovuto attendere 45 minuti quando già erano a bordo del velivolo per lo scongelamento delle ali (la temperatura in aeroporto sfiorava i -13). La partenza è avvenuta alle 3.30 del mattino: una partenza travagliata in quanto la pista era sdrucciolevole a causa del ghiaccio. Un po di emozione a bordo, ma poi si è riusciti a partire. I guai però non erano finiti: allarrivo a Napoli – si legge su Calciomercato.com – non cera traccia dei bagagli. Squadra, staff tecnico, parenti dei giocatori e giornalisti hanno dovuto penare e attendere fino alle 5.30 del mattino per vedere recapitate le valige. Questa volta il disguido è stato del personale di Capodichino. Nonostante questi disagi gli azzurri hanno ripreso i lavori questa mattina (alla mezza anziché le 11): tanti gli sguardi assonnati, ma Mazzarri ha fatto lavorare la squadra in modo blando in vista del match contro il Palermo in programma lunedì prossimo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy