Mutarelli: “Sto iniziando una seconda vita”

Mutarelli: “Sto iniziando una seconda vita”

Sabato pomeriggio si giocherà Lazio-Bologna: per l’ex rosanero Massimo Mutarelli, ex giocatore anche dei capitolini e attualmente tra le fila dei felsinei non sarà di certo una.

Commenta per primo!

Sabato pomeriggio si giocherà Lazio-Bologna: per l’ex rosanero Massimo Mutarelli, ex giocatore anche dei capitolini e attualmente tra le fila dei felsinei non sarà di certo una gara come le altre. In unintervista rilasciata al “Corriere dello Sport” Mutarelli ha parlato della gara e del difficile periodo in biancoceleste. “Mi sento benissimo, se Mihajlovic mi chiedesse se sono pronto a giocare a Roma contro la Lazio, gli risponderei sì, senza pensarci su neanche un attimo. Voglio precisare, però, che non è Mutarelli contro la Lazio, non voglio sentire parlare di rivincita, questo è solo un sabato che conta tanto per noi del Bologna. Quello che è successo da luglio a gennaio – ha precisato il giocatore del Bologna – non sta né in cielo né in terra ed è una brutta storia che non ha niente a che vedere con il calcio. A Roma ho passato due anni intensi, stupendi, anche gratificanti professionalmente, ma per quanto riguarda gli ultimi sei mesi è meglio parlare di vicenda privata. Lì ormai non servivo più a nulla, neanche al mio più grande nemico potrei augurare quello che ho passato io, o meglio, quello che mi è stato fatto passare”. Alla fine dellintervista Mutarelli ha sottolineato che adesso inizierà una nuova fase della sua carriera calcistica e non solo. “Adesso è come se cominciasse la mia seconda vita da calciatore, mi mancano le partite della domenica, mi mancano le tensioni e le pressioni che ti senti dentro quando devi scendere in campo, ora come ora ho solo il grande desiderio di tornare a giocare. Sì, sembra uno scherzo, e vorrei tanto che fosse così: io che torno contro la Lazio sarebbe un segnale del destino”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy