Mourinho:”Balotelli-Neymar simulatori,Uefa deve..”

Mourinho:”Balotelli-Neymar simulatori,Uefa deve..”

Josè Mourinho non usa mezzi termini per condannare la predisposizione di alcuni giocatori a simulare in area di rigore per ottenere la massima punizione: il Penalty. I giocatori chiamti in.

Commenta per primo!

Josè Mourinho non usa mezzi termini per condannare la predisposizione di alcuni giocatori a simulare in area di rigore per ottenere la massima punizione: il Penalty. I giocatori chiamti in causa dall’ex tecnico nerazzurro sono Neymar e Balotelli. “Si è visto chiaramente in Champions che esiste la cultura del tuffo – ha detto l’ex tecnico del Real Madrid in conferenza stampa – si è visto con gli episodi di Neymar a Glasgow (Celtic-Barcellona, ndr) e di Balotelli ad Amsterdam (Ajax-Milan, ndr). Una squadra è rimasta in dieci (l’arbitro francese Stephane Lannoy, infatti, ha espulso il capitano degli scozzesi Scott Brown contro la squadra di Martino per un fallo sul brasiliano, ndr) e l’altra è stata penalizzata da un rigore negli ultimi minuti. Queste azioni mi intristiscono e mi preoccupano, perché anche io competo in Champions League”. Mourinho conclude facendo un appello alla Uefa, chiedendo il pugno duro in queste situazioni, stesso pugno duro usato dalla Uefa per sanzionare il collega Jurgen Klopp. “Klopp è stato squalificato due partite per aver parlato con l’arbitro o il quarto uomo. Lui non ha potuto entrare nello spogliatoio per dare indicazioni ai suoi giocatori. E invece che si fa con Neymar e Balotelli? È compito delle autorità calcistiche mettere mano alla questione”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy