Mourinho: “E adesso vi porto tutti in tribunale”

Mourinho: “E adesso vi porto tutti in tribunale”

Qualche giorno fa era filtrata un’indiscrezione secondo cui Mourinho, tecnico portoghese dell’ Inter, a poche ore dalla sconfitta contro l’Atalanta, avrebbe definito la sua squadra in.

Commenta per primo!

Qualche giorno fa era filtrata un’indiscrezione secondo cui Mourinho, tecnico portoghese dell’ Inter, a poche ore dalla sconfitta contro l’Atalanta, avrebbe definito la sua squadra in termini “coloriti” , mostrando perplessità sugli scudetti vinti negli ultimi anni. La risposta dello “Special One”, che è riuscito a dribblare anche Valerio Staffelli, che voleva consegnargli il celebre tapiro per “Striscia”, non si è fatta attendere: “Non ho intenzione di parlare adesso delle frasi riportate in questi giorni, ma a breve lo farò in tribunale. Per ora passo la parola al mio avvocato. Non so se la vostra giustizia sia lenta o veloce, ma di una cosa sono sicuro: mi recherei in aula, anche oggi”. Non è mancata nemmeno una stoccata verso Domenech, che ieri aveva detto che “ormai Mourinho non lo ascolta nessuno”: “Ho pianto dopo la sua conferenza stampa agli Europei. Aveva appena perso, ma è stato, allo stesso tempo, assolutamente meraviglioso, mi ha toccato il cuore… Un discorso fantastico”. Infine, Mourinho si è mostrato laconico sulla motivazione dell’ennesima esclusione della giovane punta Balotelli: “Mario non ci sarà per scelta tecnica”. Tra i non convocati per la sfida interna contro la Samp figurano anche Burdisso, Obinna e Jimenez.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy