Mondiali: da Etoo a Ronaldo i campioni fanno flop

Mondiali: da Etoo a Ronaldo i campioni fanno flop

I dati Castrol Performance mostrano come gli attaccanti più forti ed attesi della FIFA World Cup 2010 non abbiano ancora brillanto nei rispettivi match di apertura. Nessuno dei campioni.

Commenta per primo!

I dati Castrol Performance mostrano come gli attaccanti più forti ed attesi della FIFA World Cup 2010 non abbiano ancora brillanto nei rispettivi match di apertura. Nessuno dei campioni monitorati ha trovato la rete o fornito assist. Uno dei giocatori che ha più deluso in questo primo turno di partite è stato Samuel Eto’o. L’attaccante camerunense è stato lasciato solo contro il Giappone e la sua performance è sottolineata da alcuni dati: ha fatto più rimesse laterali (3) di tiri (1) in tutti e 90 i minuti di gioco. Wayne Rooney non ha fatto un solo tiro in porta contro gli USA, un episodio che non accadeva all’attaccante inglese dall’aprile 2009, nella partita di qualificazione ai Mondiali contro l’Ucraina. Allo stesso modo il suo ex collega al Manchester United Cristiano Ronaldo continua le sue sterili prestazioni con il Portogallo. Dopo non aver segnato né fornito assist durante le qualificazioni, ha colpito il palo contro la Costa d’Avorio e completato solo il 59% dei passaggi, la peggior percentuale di ogni giocatore della partita. Didier Drogba ha giocato nella partita contro il Portogallo, ma non ha potuto fare la differenza, fallendo l’unico tiro durante il 24 minuti che ha giocato. Leggermente migliore Lionel Messi che ha tirato 8 volte, di cui 4 in porta contro la Nigeria. Comunque il Pallone d’Oro non è riuscito a segnare nel match di apertura. Il suo nuovo compagno nel Barcelona David Villa ha subito una scioccante sconfitta contro la Svizzera, completando solo il 55% dei passaggi. Nel frattempo Kaka ha fatto un esordio tranquillo, aiutando il Brasile ad ottenere una vittoria di misura contro la Corea del Nord. Il brasiliano ha trovato la porta con un solo tiro durante la partita ma non è riuscito a completare tutti e 6 i cross tirati. Infine nessuno dei tre tiri di Robin van Persie, nella partita contro la Danimarca, ha messo seriamente alla prova Thomas Sorensen, sebbene il suo cross abbia innescato il gol di Daniel Agger.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy