Milito: “Amareggiato per sconfitta contro Roma”

Milito: “Amareggiato per sconfitta contro Roma”

Il suo gol non è servito ad evitare la sconfitta dell’Inter in casa della Roma. Ne ha parlato, ai microfoni di Sky Sport24, l’attaccante nerazzurro Diego Milito, dopo il match.

Commenta per primo!

Il suo gol non è servito ad evitare la sconfitta dell’Inter in casa della Roma. Ne ha parlato, ai microfoni di Sky Sport24, l’attaccante nerazzurro Diego Milito, dopo il match dell’Olimpico. Com’è il clima nello spogliatoio? “Tranquillo, anche se siamo amareggiato per la sconfitta, ma bisogna guardare avanti, siamo ancora primi in classifica e cercheremo di vincere le prossime partite”. Cosa è mancato? “Credo, di fare il secondo gol. Dopo il pareggio stavamo bene, stavamo per fare il secondo gol ma, purtroppo è arrivato il gol di Toni, che è stata una mazzata”. Sul gol di De Rossi c’è stata una piccola ingenuità di Julio Cesar:lo avete sentito? Vi ha detto qualcosa? “No, niente. Sono cose che capitano nel calcio, come ho sbagliato io l’ultima giocata della partita”. Inconsciamente, pensavate anche alla partita di Champions di mercoledì prossimo? “Tutta la concentrazione era su questa partita, una partita importantissima per il campionato che volevamo vincere. Però, è già passata e cercheremo di pensare a mercoledì”. Mourinho vi ha detto qualcosa? “No, niente di particolare”. Avrete diversi squalificati contro il Bologna: può questa squadra, con tutti questi impegni, rinunciare a Balotelli? “Fa parte della nostra rosa, ma sono scelte del mister, che schiera sempre quelli che vede meglio in campo e bisogna rispettarle. Quelli che saranno a disposizione per la partita contro il Bologna, daranno il massimo per vincere la partita, al di là degli squalificati, che sono importanti, perché sono giocatori importantissimi per noi”. Come valuti il calendario da qui alla fine, visto che avete anche la Champions? “Soprattutto per gli impegni che abbiamo noi, giocare in tre competizioni non è facile, spendi tante energie nervose. Però, bisogna guardare aventi, il calendario è quello che è, tutte le partite sono difficili, non bisogna sottovalutare nessuno. Noi, andiamo per la nostra strada, cercando di dare il massimo, cercando di vincere ogni partita”. Su gol, hai avuto la sensazione di essere in fuorigioco? “Non me ne sono reso conto e lo sto vedendo adesso. Però, sono cose del calcio. Nel primo tempo c’era un rigore su di me e l’arbitro non lo ha visto, peccato”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy