MICCICHÈ:”Tifosi con Rossi e sue lacrime?Penso..”

MICCICHÈ:”Tifosi con Rossi e sue lacrime?Penso..”

“Se ci aspettavamo che i tifosi si schierassero dalla parte di Rossi? In realtà la città è spaccata a metà, c’è chi contesta l’esonero.

Commenta per primo!

“Se ci aspettavamo che i tifosi si schierassero dalla parte di Rossi? In realtà la città è spaccata a metà, c’è chi contesta l’esonero dell’allenatore e chi invece gratifica la società per questa decisione perché la riteneva indispensabile. Chi rimane contrariato è perché è convinto che, con l’esonero di Rossi, il progetto del Palermo possa venir meno. Ma io ho dato ampie assicurazioni, il progetto Palermo esiste e prescinde dal cambio dell’allenatore. E’ sempre spiacevole esonerare però abbiamo ritenuto che fosse assolutamente indispensabile”. Lo ha dichiarato il vicepresidente rosanero Guglielmo Miccichè, intervistato dall’emittente laziale Radio Sei. “Le lacrime di Rossi durante la conferenza d’addio? C’è un detto palermitano che dice ‘chi viene a Palermo piange due volte, quando viene e quando parte’. Chi viene qua si innamora della città, dei tifosi e di tutto l’ambiente, quindi andar via è sicuramente doloroso – ha aggiunto il dirigente rosanero – L’abbiamo già vissuto con Walter Sabatini, che pure lui veniva da un’esperienza con la Lazio,è venuto a Palermo e quando ha lasciato l’ha fatto con grandissima amarezza”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy