MICCICHÈ:”Non capisco sciopero, è una sconfitta”

MICCICHÈ:”Non capisco sciopero, è una sconfitta”

Ai microfoni di Mediagol.it, il vicepresidente del Palermo Guglielmo Miccichè ha anche detto la sua sullo sciopero indetto dall’Associazione Italiana Calciatori per il weekend.

Commenta per primo!

Ai microfoni di Mediagol.it, il vicepresidente del Palermo Guglielmo Miccichè ha anche detto la sua sullo sciopero indetto dall’Associazione Italiana Calciatori per il weekend dell’11 e 12 dicembre. “Devo dire la verità e posso dirvi che io non lo capisco molto. Innanzi tutto perché i punti cruciali su cui si dibatteva in Lega nei confronti dell’Aic erano 8 e 6 mi sembra che siano stati scardinati o comunque si è trovato un punto di incontro, mentre per gli ultimi 2 che secondo me non sono cruciali perché ritengo che non possono cambiare la vita di un calciatore o di una società, non capisco come mai non si arrivi ad un accordo – ha spiegato il dirigente della società rosanero – mi auguro che questo accordo possa arrivare nelle prossime ore perché questo sciopero dei calciatori nei confronti della Lega Calcio non lo riesco proprio a capire e non voglio neanche pensare alle conseguenze. Oggi c’è stata una riunione in Lega, per noi c’è stato Sagramola, mi auguro che anche da queste riunioni si riesca a trovare al più presto un’unità di intenti e a far sì che venga scongiurato questo sciopero che sarebbe una sconfitta per tutti, società, calciatori e federazione perché ritengo che in un momento così delicato per il paese, lo sciopero giocatori è inadeguato”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy