MICCICHÈ: “Calo Pastore ci sta,menomale che lui..”

MICCICHÈ: “Calo Pastore ci sta,menomale che lui..”

Stanchezza, eccessiva pressione mediatica, scarso supporto dal resto della squadra. Queste le cause del primo tempo opaco disputato da Javier Pastore contro il Parma che ne ha sortito la.

Commenta per primo!

Stanchezza, eccessiva pressione mediatica, scarso supporto dal resto della squadra. Queste le cause del primo tempo opaco disputato da Javier Pastore contro il Parma che ne ha sortito la sostituzione. Una piccola flessione fisiologica per il “Flaco” che rimane un valore aggiunto imprescindibile per la squadra rosanero come conferma il vice presidente del Palermo Guglielmo Miccichè, intervistato dalla redazione di Mediagol.it. “Quando parliamo di Pastore è inutile ribadire che è un campione, un giocatore eccezionale che un mese fa è uscito da trionfatore con lo stadio e la città impazziti per lui dopo la tripletta contro il Catania. Nel giro di un mese è sempre lo stesso, non è cambiato. Ci sono partite più complicate delle altre, e quella col Parma era una di queste, con spazi strettissimi faceva fatica a svincolarsi dalla marcatura asfissiante, e non era coadiuvato dal centrocampo che aveva le sue stesse problematiche per l’ottima copertura del campo della squadra emiliana e si è trovato in difficoltà ma ci sta, la verità è che noi da lui, io per primo, ci aspettiamo sempre grandi cose perché è un fuoriclasse, l’invenzione il gol o la conclusione vincente quindi è anche normale aspettarla – ha spiegato Miccichè – Ma non dimentichiamo che non ha saltato una partita da fine luglio ad oggi ci sta pure un piccolo calo fisico pur essendo giovanissimo ed integro fisicamente. Cambio a tutela del ragazzo? Ci stava, era troppo stretto tra le linee ducali non riusciva a sviluppare il suo gioco, la bravura e l’intelligenza Pastore la dimostra quando si fa la la doccia dopo la sostituzione e torna in campo vicino alla sua squadra ed ai suoi compagni, gioisce al gol di Pinilla ed a quelli successivi, è un ragazzo eccezionale, straordinario, il fatto che abbia giocato un tempo non all’altezza non ci preoccupa minimamente, sappiamo bene di essere in presenza di un grande giocatore”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy