Mezzaroma:”Io no esonero,gli altri lasciano me”

Mezzaroma:”Io no esonero,gli altri lasciano me”

Massimo Mezzaroma non immaginava che al primo scontro con il Palermo non avrebbe trovato la coppia storica che ben ha fatto a Siena. A Palermo, infatti, né Sannino né Perinetti sono.

Commenta per primo!

Massimo Mezzaroma non immaginava che al primo scontro con il Palermo non avrebbe trovato la coppia storica che ben ha fatto a Siena. A Palermo, infatti, né Sannino né Perinetti sono riusciti a portare a termine il loro lavoro. “Quando è uscito il calendario eravamo assolutamente occupati a pensare ad altro e sinceramente non l’ho guardato minimamente. Come allora, oggi sono concentrato sui problemi miei e del Siena, perché dobbiamo ricominciare a fare punti – ha detto il patron a Trm per la trasmissione Rosa e Nero – Mettere insieme un filotto di 2/3 risultati utili potrebbe rimetterci in corsa velocemente, mentre invece continuare a perdere può incidere sulla psicologia dei giocatori. Sul tema Perinetti-Sannino non ci pensavo ad agosto e non ci penso oggi”. Se a Palermo si è cambiato subito dopo un pareggio deludente a Siena non ridono dopo 3 sconfitte consecutive. “Ognuno ricopre il ruolo di presidente come meglio crede. Io sono fra gli ultimi presidenti arrivati e non mi sento di dare consigli a chi è nel calcio e investite nel calcio da tanti anni. Ritengo che quando si forma una squadra prima di cambiarla bisogna fare il possibile e l’impossibile per portare avanti le proprie idee – ha detto Mezzaroma dalle parole raccolte dalla redazione di Mediagol.it – Bisogna costruire una squadra cercando dei soggetti che possano prendersi delle responsabilità a fronte di una delega ampia e di supporto. Io ho il problema inverso: sono i miei uomini che se ne vanno via e mi lasciano. Evidentemente avrò un brutto carattere. Oggi ho Cosmi e sono contento perché lo ritengo assolutamente proponibile come tecnico di Serie A. Secondo me la squadra sta giocando bene e in queste ultime tre partite non ha raccolto il risultato della mole di gioco espressa. Dobbiamo ricominciare sfruttando il turno casalingo già da sabato con il Palermo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy