Mercato Palermo: il giorno del summit Zamparini-Sabatini insieme per il calciomercato

Mercato Palermo: il giorno del summit Zamparini-Sabatini insieme per il calciomercato

Si svolgerà oggi limportante incontro tra il presidente Maurizio Zamparini, il direttore sportivo Walter Sabatini e il suo staff per definire le prossime strategie di mercato del Palermo..

Commenta per primo!

Si svolgerà oggi limportante incontro tra il presidente Maurizio Zamparini, il direttore sportivo Walter Sabatini e il suo staff per definire le prossime strategie di mercato del Palermo. Manca poco allapertura ufficiale del calciomercato e bisogna studiare per tempo le mosse per migliorare lattuale rosa che comunque finora ha mostrato di poter fare bene in campionato nonostante gli alti e i bassi. La priorità sembra quella di voler portare a Palermo un attaccante di quelli osservati finora in Sudamerica, più che altro per “bloccare” il prezzo di quei giocatori in ascesa che proprio negli ultimi mesi si sono messi maggiormente in luce tanto da riceve le nomination per il “Prêmio Craque Brasileirão” (loscar del calcio brasiliano). Concorrono per la palma di “Miglior Attaccante”: Guilherme del Cruzeiro, Nilmar dellInternacional de Porto Alegre e Keirrison del Coritiba; questultimo è in corsa anche per il premio di “Giovane Rivelazione” dellanno. Ma la vera novità di mercato è stata rivelata ieri a Mediagol.it dallo stesso direttore Sabatini: “Arriverà un esterno basso che sarà in grado di giocare sia alla destra che alla sinistra del campo”. Un innesto importante per consentire a Mattia Cassani e Federico Balzaretti di rifiatare durante la stagione. La scelta di un esterno basso è il preludio alla cessione in via definitiva del difensore Ciro Capuano che, anche a causa degli infortuni, non ha trovato spazio nellundici di Ballardini. Anche il giovane Luca Di Matteo, provato e “riciclato” in un ruolo più arretrato rispetto a quello di centrocampista, dovrebbe andare via. Per lui le richieste non mancano, Albinoleffe in testa, ma si tratterebbe di un prestito per fare maturare al giocatore la giusta esperienza nel campionato cadetto. Palermo in cerca anche di un portiere, o meglio, in attesa di una decisione di Alberto Fontana. Il messaggio della società è stato chiaro non convocandolo contro il Milan. Sabatini ieri ha ribadito la posizione del club rosanero: “Fontana non ha lo stato d’animo del 12esimo perché è un giocatore che si sente ancora titolare” ha detto a Mediagol. Quindi se Jimmy deciderà di accettare la panchina potrebbe restare fino a giugno, caso contrario, alla finestra ci sono già la Reggina e il Parma di Guidolin.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy