MERCATO: LA SITUAZIONE DI ROBERTO GUANA

MERCATO: LA SITUAZIONE DI ROBERTO GUANA

Nella settimana delle comproprietà da risolvere e relativi diritti di riscatto da esercitare, si determinerà anche il futuro di Roberto Guana, centrocampista di proprietà del.

Commenta per primo!

Nella settimana delle comproprietà da risolvere e relativi diritti di riscatto da esercitare, si determinerà anche il futuro di Roberto Guana, centrocampista di proprietà del Palermo che ha disputato un’ottima stagione con la maglia del Bologna. Approdato in rossoblu con la formula del prestito con diritto di riscatto, Guana ha indossato i panni del leader del centrocampo felsineo, distinguendosi per ordine e geometria nella distribuzione della manovra oltre che per le note capacità di corsa e interdizione. Domani scadrà l’opzione detenuta dal Bologna per esercitare il diritto di riscatto del cartellino del centrocampista bresciano ed il suo futuro non è ancora del tutto chiaro. Secondo indiscrezioni raccolte dalla redazione di Mediagol.it, ci sarebbe già stato un contatto tra l’entourage del calciatore e il direttore sportivo Walter Sabatini, e le parti attualmente convergono su una posizione di stand by, nell’attesa di conoscere la decisione del Bologna. La fase di transizione che vive la società emiliana legata al passaggio di consegne della famiglia Menarini ed al relativo cambio di proprietà, pone al momento in secondo piano le questioni strettamente tecniche. A Bologna, con la nuova proprietà, cambieranno anche i quadri dirigenziali e la posizione del tecnico Colomba, estimatore di Guana, non sembra più cosi salda. Palermo e Bologna, in considerazione della precarietà in casa rossoblu legata al riassetto societario, potrebbero anche concedersi una piccola proroga per definire il futuro del calciatore. Esercitare il diritto di riscatto sull’intero cartellino di Guana, significherebbe per la nuova proprietà bolognese sborsare una cifra vicina ai tre milioni di euro, ipotesi che pare improbabile visto che si tratta di una cifra importante per una questione, ad oggi, non prioritaria in un radicale processo di rinnovamento. Il Palermo aspetta, Delio Rossi stima il giocatore sin dai tempi in cui allenava la Lazio e non gli dispiacerebbe averlo in organico. Il giocatore, al momento, non ha particolari preferenze, la sensazione è che entrambe le soluzioni sarebbero gradite ma c’è ovviamente grande voglia di definire il proprio futuro. Il centrocampista è reduce da un campionato da protagonista in Emilia mentre a Palermo troverebbe un reparto con un livello di competitività diverso ed una probabile riduzione dello spazio, anche se la disputa di tre competizioni(Campionato, Coppa Italia, Europa League) fornisce varie possibilità di impiego, e, come dimostrano le sue precedenti stagioni in maglia rosanero, la concorrenza non lo ha mai spaventato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy