Mauro: “Zampa ti aiuto io ma non mollare Palermo”

Mauro: “Zampa ti aiuto io ma non mollare Palermo”

Noto per i suoi trascorsi con le maglie di Udinese, Juventus e Napoli (e per aver giocato assieme a gente del calibro di Zico, Platini e Maradona), nonchè per la sua carriera di uomo politico.

Commenta per primo!

Noto per i suoi trascorsi con le maglie di Udinese, Juventus e Napoli (e per aver giocato assieme a gente del calibro di Zico, Platini e Maradona), nonchè per la sua carriera di uomo politico (prima deputato, poi consigliere comunale a Torino), Massimo Mauro nella sua vasta gamma di attività ha anche rivestito per due anni (dall’ottobre del 1997 al luglio del 1999) la carica di presidente del Genoa. Dunque l’attuale opinionista di ‘Sky’ ha tutti i requisiti per poter lanciare a Maurizio Zamparini – sempre deciso a lasciare il Palermo per ragioni di età e sfiducia nel sistema – una generosa offerta di aiuto. “E’ merito suo se i siciliani sono entrati nell’elite del calcio italiano – scrive Mauro su ‘Repubblica’ – e solo con lui possono continuare a crescere, quindi spero che il presidente desista dalla volontà di vendere il club. Se vuole mi metto a sua disposizione per dargli una mano come dirigente purchè non venda il Palermo. Il calcio italiano ha bisogno di gente che investe con passione”. Nel suo editoriale riportato da “Goal.com”, Mauro dedica qualche battuta anche alla sua vecchia Juventus, nella quale individua due uomini chiave, uno dei quali a sorpresa. “Contro il Genoa la squadra bianconera ha vinto da grande: massimo risultato con il minimo sforzo. Deve ringraziare l’uomo che ha dato una svolta a questa squadra: Aquilani. L’ex romanista era evidentemente l’uomo giusto per dare alla Juventus gli equilibri che non riusciva a trovare. Con Grosso, che ha coperto la lacuna della fascia sinistra, questa Juventus può veramente lottare sino alla fine per lo scudetto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy