Marino: “Fiero di Mangia,ma non è predestinato”

Marino: “Fiero di Mangia,ma non è predestinato”

Con il tecnico della Primavera del Lecce Raimondo Marino, si è parlato di Palermo-Lecce, 4° giornata del campionato Tim. “Promozione di Devis Mangia in prima squadra? Ne sono fiero.

Commenta per primo!

Con il tecnico della Primavera del Lecce Raimondo Marino, si è parlato di Palermo-Lecce, 4° giornata del campionato Tim. “Promozione di Devis Mangia in prima squadra? Ne sono fiero perché significa che c’è qualche presidente che crede anche a qualche allenatore del settore giovanile. Per tutto il movimento del settore è eccezionale quello che è successo a Palermo, ma io lo conosco perché nel Varese c’è un giocatore che ho avuto io quando allenavo gli Allievi del Lecce (Camisa, ndr) che mi ha parlato benissimo di lui, sia come uomo che come tecnico quindi non avevo dubbi sul suo rendimento. Ho visto il Palermo in tv contro l’Inter – ha proseguito Marino a Mediagol.it – e ho visto una squadra che ha giocato davvero benissimo. Mangia un predestinato? Chi ne parla in questi termini è esagerato, bisogna dare tempo. Nel calcio basta poco, vi faccio un esempio: basta che un allenatore ce l’ha con un giocatore, quello può metterti la squadra contro, a me è capitato a Taranto, quando ho messo un giocatore fuori rosa che successivamente è stato reintegrato e mi ha fatto fuori perché ha messo tutta squadra contro di me. In quel caso il calciatore aveva avuto un atteggiamento poco consoni invitando ogni giorno i compagni a casa offrendo loro la cena e portandoseli dalla sua parte rovinando un gruppo fino a quel momento perfetto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy