Mangia: “Ero a Palermo quando mi chiamò Sacchi”

Mangia: “Ero a Palermo quando mi chiamò Sacchi”

L’Under 21 si è guadagnata l’Europeo. E il c.t. Devis Mangia, ospite in collegamento a (E’ sempre) Calciomercato, ha raccontato i retroscena del suo arrivo in nazionale. “Arrigo.

Commenta per primo!

L’Under 21 si è guadagnata l’Europeo. E il c.t. Devis Mangia, ospite in collegamento a (E’ sempre) Calciomercato, ha raccontato i retroscena del suo arrivo in nazionale. “Arrigo Sacchi con la mentalità che ha portato, per come la vedo io, ha cambiato il calcio italiano e non solo. Quando mi chiamò la prima volta pensavo a uno scherzo, ero al Palermo e noi eravamo in albergo, mi dissero: ‘C’è Sacchi al telefono’. Non ci credevo…”. Una battuta anche su El Shaarawy: “Va detto che Allegri sta facendo un lavoro incredibile col ragazzo, perché migliora praticamente ogni giorno”. E poi, c’è il Milan. Perché in via Turati, Mangia è un nome che piace. Ma lascerebbe l’Under 21 per il Milan? “Non sono domande da fare…”, ha detto il c.t. sorridendo e dribblando la domanda.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy